95

8 agosto [La risposta]

lunedì, agosto 08, 2016

Avevo scritto un lungo post sulle emozioni provate in questo altrettanto lungo weekend di attesa appena trascorso. Raccontavo della mia famiglia in questi ultimi giorni, raccontavo dell'incontro con l'oncologo di venerdì e di tutto quello che mi era stato prospettato in caso di un risultato positivo. Un mese fa la nostra vita è stata stravolta, un mese fa la nostra vita ha smesso di essere degna di questo nome. Non so davvero come siamo riusciti ad arrivare fino qua e soprattutto a come siamo riusciti a farlo rimanendo lucidi. Parlo di me, di mio marito e di mia madre. I bambini possiedono l'innocenza, per fortuna. In un solo mese abbiamo provato grandi preoccupazioni e paure, affrontato esami ed interventi, vissuto momenti di sconforto e panico, un bagaglio pesante che porteremo con noi per sempre. Io anche marcato sulla pelle, la stessa che mi ha tradito. 

A pomeriggio inoltrato non ce l'abbiamo più fatta ad attendere un telefono che non squillava mai, così abbiamo preso coraggio e quella chiamata l'abbiamo fatta noi o per l'esattezza, l'ha fatta mio marito. Io nel frattempo mi sono chiusa in camera, faccio così ogni volta che devo ricevere una risposta importante. La parte fisica l'affronto con coraggio e forza, il resto lo delego a lui. Così è sempre stato con gli spaventosi numeri delle Beta hcg, ad esempio e anche oggi. Mi sono sdraiata sul letto, in silenzio. I pensieri erano così confusi che ad un certo punto non ho sentito più nulla ed in quel vuoto sono rimasta. Poi, hanno aperto la porta...
"Non c'è niente." - sono state le parole di mio marito ed io ho subito pensato che non fossero arrivati i risultati, pensiero che è durato almeno fino a quando non ho visto la faccia di mia madre dietro e le stesse parole ripetute. "Non c'è niente."
Negativo. Tutto negativo.
Il primo linfonodo di destra: negativo. Il secondo linfonodo di destra: negativo. 
Il linfonodo di sinistra: negativo. 
L'analisi dei tessuti prelevati per fare pulizia intorno alla ferita dove prima di trovava il neo: negativa.
Pulita. Io sono pulita.

Come nel caso del primo post sul cancro che oggi sembra non abitarmi più, lascio le emozioni da parte e mi limito ai fatti. Non ho ancora gioito, né festeggiato. Sono ancora congelata in quella che è stata una spaventosa parentesi di vita e che oggi spero di chiudere, per non riaprire mai più. Le mie cicatrici racconteranno questa storia ogni volta che mi guarderò allo specchio, ma oggi questi segni mi sembrano un niente a confronto di quello che sarebbe potuto essere. Ho guardato in faccia la fine e provato l'esatta sensazione di perdere tutto. Non esiste sensazione peggiore di questa.
Ho ancora degli esami da effettuare, esami che però saranno fatti col cuore molto più leggero. Domani all'ora di pranzo effettuerò una dermatoscopia, per controllare tutti i nei del mio corpo. Sembra ce ne siano altri da togliere velocemente!!! Mercoledì ho appuntamento con l'oncologo per controllare nuovamente le ferite all'inguine e toglierci i millemila dubbi che abbiamo. Ancora non è stata effettuata l'immunoistochimica, studio che intendiamo fare per escludere eventuali micrometastasi linfonodali non riscontrabili nell'esame istologico ed eventuali falsi negativi. I risultati arriveranno dopo circa dieci giorni dal momento dello studio. Probabilmente lo stesso giorno incontrerò il dermatologo per controllare la ferita sulla schiena, anche se i punti li toglierò nella mia città dove spero di tornare giovedì. Ho premura di lasciare questo posto. Sempre a Porto Seguro effettuerò una tomografia di cui conoscerò il risultato in dieci giorni e con tutti questi nuovi dati alla mano potremo capire se davvero il capitolo è concluso o se ci sarà qualcos'altro da fare. In ogni caso, la parte più importante era questa che abbiamo già affrontato e che possiamo lasciarci alle spalle, almeno per i prossimi sei mesi. Mesi che intendo vivere con più passione di quanta ne abbia mai avuta, senza perdere niente e godendo ogni singolo istante. 

Otto agosto, comincia una nuova consapevole vita. Lo scopro nel giorno che porta il numero delle nostre ricorrenze, l'otto e questa è certamente una delle più importanti. In qualche modo oggi rinasco, torno alla vita vera e per adesso non devo temere di perderla. 
Guardo i miei figli. Sono fortunata. Sono felice.



"Non dipingo sogni o incubi. Dipingo la mia realtà." – Frida Kahlo

ti potrebbero anche interessare

95 commenti

  1. Cara Eva, questa notte veglio mio figlio che dopo 6 mesi di ospedale e 5 operazioni torna alla vita. Siamo due donne felici ai due lati dell'oceano. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se non ti ho risposto subito, quando ti ho letto ho sorriso. Tanto. Ho anche fatto leggere il tuo commento a mia madre... tanto mi aveva commosso <3
      Spero proceda tutto bene, Lau. Un abbraccio enorme.

      Elimina
  2. Ho letto il tuo post d'un fiato. Sono sollevata, felice, sinceramente felice per te! Ti abbraccio con tutto l'affetto possibile!

    RispondiElimina
  3. Gioia...tanta immensa e infinita gioia!!!!Eleonora

    RispondiElimina
  4. Capisco che tu sia fiduciosa nalla medicina. Io ho avuto esperienze diverse. Spero solo che tu non sia vittima di medici senza scrupoli che pensano ai pazienti come "incasso" e che abbiano "alzato la posta" e indotto questi allarmi per questi motivi.
    forse io son troppo disincantata e per caritá non mi ascoltare più di tanto.
    mi spiace comunque che tu abbia sacrificato quei 3 linfonodi...
    comunque son così contenta che sei in un'altra fase...
    susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come glielo dobbiamo dire in modo delicato ?

      Elimina
    2. Scusate se ho avuto quell'impeto di rabbia (giustamente mi fa presente unknow)...scusa "frutto della passione"
      Susi

      Elimina

    3. No no condivido appieno quello che hai scritto, io Le stavo scrivendo anche più forte.....cercavo una linea delicata....non so dopo tutto quello che ha passato per questa gravidanza chi possa averle detto proprio all ottavo mese di controllarsi un neo.... Spesso noi persone sensibili siamo fosforescenti per i macellai.....ecco l ho detto


      Elimina
    4. Si unknow...hai ragione.
      del restola forza qui dentro è fatta delle tante idee che fanno vedere una veritá composta di tanti elementi.
      e la veritá non sarà mai una sola...ma diventa intersoggettivitá.
      eva prenderà dai nostri pensieri...quelli che fanno per lei.
      insieme si vince! E eva é più che attrezzata!
      Susi

      Elimina
    5. Scusate l'intromissione, e scusate la necessità che ho avuto di rispondere ad un commento,quando qui si dovrebbe solo essere felici. Ritengo che tutto questo accanimento contro i medici e la medicina sia, non solo esagerato,ma pericoloso. Io studio per diventare un medico, e quindi probabilmente per questo mi sento coinvolta, e posso assicurare che gli esempi a cui mi ispiro non sono affatto le persone senza sentimenti, manipolatrici e senza scrupoli da voi descritte. Ovviamente dietro la figura del medico c'è un uomo, che in quanto tale può sbagliare e apparire a volte poco sensibile, però la maggior parte della categoria, credo e voglio credere, inizia il percorso di indagine ed eventuale terapia CON il paziente, non contro di lui. Questo ci viene anche insegnato durante alcuni corsi universitari. Io voglio diventare un medico per crescere insieme al paziente, perché anche se avrò io la 'scienza medica', e la responsabilità di infondere coraggio a chi seguirò, sono convinta riceverò molto di più da chi avrò di fronte e dai suoi familiari, umanamente parlando. È per crescere come persona che seguo Eva, scoperta da poco ed entrata subito nel mio cuore per la sua forza,positività e coraggio. Sono felicissima per il risultato negativo dell'analisi, e per la vita che ora,in un certo qual modo,riinizia ancora, per essere vissuta ancora più pienamente e consapevolmente. Eva, un grandissimo abbraccio. Amalia

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    7. @susi ...giusto, stavo per rispondere ad Amalia ma ho cancellato, o meglio lo leggerà solo Eva spero a fin di bene parlando di cose blande io mi sono curata per anni raffreddori e tosse con medicine ufficiali e accreditate, ho pagato visite mediche e antibiotici, e seguito i consigli medici, risultato i raffreddori e la tosse avevano un decorso lungo , spesso anche più lungo che quando non prendevo nulla( ovviamente scrivo di banalità anche per far sorridere Eva ) questo anno sono passata alla diciamo biodinamica, sto scrivendo un libro sulla meditazione e le piante curative, ho iniziato ad ascoltare il mio corpo, e risultato zero tosse zero raffreddori, o meglio gli alberi mi guariscono prima che mi ammali, certo un giorno spero lontano forse cambierò idea ma per cose più gravi leggo primi gli studi sulla criminologia medica e poi ci penso.

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. Ma non ti sembra un po' diverso avere un raffreddore o l'influenza dal rischio di tumori o simili? Grazie che l'influenza si può curare con l'omeopatia, ma mica tutto il resto. Non si previene il cancro o la leucemia con la meditazione e comunque mi sembrano argomenti un po' troppo rischiosi per "tentare". Anch'io avevo un problema banale di pelle: mi spuntavano foruncoli prendendo il sole e ho capito da sola come fare, i medici sbagliavano. La cosa migliore era non mettere nulla di nulla ed evitare di prendere il sole sul viso se non per poco. Ma è anche successo che facessero l'opposto, cioè che scambiassero i calcoli alla cistifellea per un mal di stomaco dovuto a nervoso. Il riultato è stato una nottata e giornata di dolori atroci in ospedale e un'operazione la mattina dopo mentre ero all'estero per studio (per fortuna con l'assicurazione).

      Elimina
    10. È difficile rispondere a questo intreccio di opinioni profondamente diverse. Personalmente non sento di aver sacrificato tre linfonodi, ma bensì di aver fatto il necessario per conoscere il mio stato di salute. Penso, come ha scritto Elisabetta, che un raffreddore sia ben diverso da un cancro e che nel secondo caso sia di fondamentale importanza affidarsi alla medicina. Certi mali non si curano da soli, certe abitudini - alimentari e non - possono aiutare ma non fare la differenza, non quando il male è già dentro di te. Come dice Amalia, io nei dottori ho trovato grande empatia, collaborazione e sincerità. Hanno fatto il possibile per limitare i danni, fosse anche solo l'attenzione che hanno avuto per le mie cicatrici. Detto questo, sono certa che esistano dottori che campano sulle disgrazie altrui... ma d'altronde i ciarlatani esistono in tutti i campi e sta a noi cercare di evitarli o provare a riconoscerli.
      Però davvero non paragoniamo un tumore ad una influenza!!
      Un abbraccio a tutte e grazie per tutti i consigli e le opinioni che, anche quando non condivise, servono.

      Elimina
  5. Tanta, tantissima felicita' per te e per la tua famiglia, che oggi assume, se possibile, un ruolo ancora piu' importante! Un abbraccio per questa rinascita!

    RispondiElimina
  6. Eva cara, che dirti...non c'è gioia più grande oggi. È in queste situazioni che ti rendi conto di quanto sia tutto così precario. A volte ci perdiamo dietro tante cavolate, ci preoccupiamo delle cose inutili e poi ci ritroviamo a vivere situazioni come questa che ci aprono gli occhi e ci danno uno scossone. La vita va vissuta sempre con passione e avendo il coraggio di fare ciò che vogliamo veramente!
    Ti abbraccio ❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ora puoi riprendere a respirare, e io con te! Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  9. 8 + 8 = 16 te lo ricorderai per sempre ❤️ sono così felice per te ❤️
    Elena

    RispondiElimina
  10. solo commozione non ho parole tesoro sono strafelicissima per te!!!!

    RispondiElimina
  11. La risposta che aspettavamo.. Mi hai commossa dalla gioia! Evviva! ManuWanderlust

    RispondiElimina
  12. Non hai veramente idea di quanto abbia fatto avanti e indietro in questo Blog in questi giorni. Ero in pena come se tu fossi mia sorella. Ora possiamo tirare tutti un sospiro di sollievo. Eva, hai la pellaccia dura tu!!!Un abbraccio.Veronica

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ho seguito finora con il fiato sospeso. Respiro, ti abbraccio.

    RispondiElimina
  15. :) Di nuovo un abbraccio, questa volta con tutto un altro trasporto!

    RispondiElimina
  16. Veramente tanta felicità per te e la tua meravigliosa famiglia! Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  17. evviva la vita!
    anna

    RispondiElimina
  18. Che gioia!Ti ho pensata a lungo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Quanto aspettavo questo post!! Ti ho pensata tanto in questi giorni, sbirciavo il tuo Instagram ogni due per tre sperando in novità. Non che avessi dubbi sul fatto che sarebbe andata bene, ma sicuramente vederlo ora nero su bianco mi fa tirare un gran respiro di sollievo, e mi riempie di gioia.
    Sei speciale Eva. Sei riuscita a catalizzare intorno a te l'affetto sincero di tante tantissime ragazze, me compresa, che sono lontane km e non ti conoscono, ma si sentono amiche, perché ti sia far voler bene.

    Un abbraccio, e buona vita

    RispondiElimina
  20. Sono felicissima!!!mi viene da scriverti solo Evviva Evviva!!!������������������#latraslocata

    RispondiElimina
  21. E vai!!!! Gioia immensa....te l'avevo detto che avresti vinto tu, guerriera....felice felice felice....purtroppo come nel mio caso i controlli dovrai farli sempre e con regolarità, ma NEGATIVO è per noi la parola più bella che potremmo sentirci dire...e quindi ora basta...pensa a quelle meraviglie che hai fatto, pensa a tuo marito, torna a casa e sii serena...un bacio grande.

    RispondiElimina
  22. Appena sveglia ho letto la fantastica notizia su Instagram...ho atteso di essere sola in ufficio per leggere il blog perchè sapevo che avrei pianto di nuovo, di felicità...questa notizia mi ha fatto bene al cuore, ne avevo bisogno e penso che mi sarà d'insegnamento, perchè a volte, purtroppo, si sottovaluta il valore delle cose importanti, della vita in primis, perchè quando va tutto bene non dobbiamo dimenticarci di viverla il più possibile con gioia ed entusiasmo...grazie cara Eva!!!
    p.s. da più di un anno avevo una chiazza indefinita su una gamba, non capivo se si trattasse di un nevo od altro ma non mi piaceva...mi sono decisa a farla controllare ed a farne controllare anche altri (ho moltissimi nei, di varie forme e colori!)e per fortuna non c'è stato nulla di preoccupante!!! Grazie!!!

    RispondiElimina
  23. Eva quanto sono felice per questa notizia!!! Le nuvole offuscano il sole per qualche minuto,ma poi il vento le trascina via e il sole risplende. Hai tre tesori immensi che hanno vagliato su di te come dei perfetti angeli custodi. Silvia

    RispondiElimina
  24. Adesso respiro.

    Allafinearrivamamma

    RispondiElimina
  25. Anch'io adesso respiro!!!! Gioia immensa :)

    RispondiElimina
  26. Bellissima notizia!!!! Troppo felice per te e per voi. Adesso goditi questo momento te lo meriti! Noi stiamo ancora aspettando una risposta da 10 giorni dal prelievo linfinodi! Ma questo tuo post mi da tanta speranza!! Un bacio grande

    RispondiElimina
  27. Non mi sono firmata... Valexxx ;)

    RispondiElimina
  28. Guerriera. Anche questa l'hai portata a casa. Evviva evviva evviva! Sono immensamente felice che sia andata così. Ti abbraccio, sempre più forte!

    RispondiElimina
  29. Felicissima per te e per voi...

    RispondiElimina
  30. Che bella notizia Eva! Sono felice per te e per la tua bellissima famiglia. E mi fa piacere che il giorno del mio compleanno ti abbia portato fortuna :) Un abbraccio. Enrica

    RispondiElimina
  31. meravigliosa notizia!
    valeriascrive

    RispondiElimina
  32. Tesoro sono così felice per te ❣❣❣, le cicatrici ti ricorderanno sempre questa storia terribile, ma potrai guardarla come a un momento di sofferenza che ti ha dato ancora più consapevolezza di quanto è bella la tua vita! Un abbraccio stretto!

    RispondiElimina
  33. Modestamente il mio sesto senso non sbaglia mai Eva!!! Lo sapevo!!!!!!!!!!! Mia cognata ha avuto un melanoma maligno 4 stadio sotto al piede, come te si è operata in anestesia totale per ripulire la zona, ora ha una cicatrice e una specie d vuoto sotto la pianta del piede, non potrà più correre eccetera ma è ancora qui e sono passati 5 anni!!!! Lei fece delle ecografie ed analisi specifiche non prelevò i linfonodi ma i medici da subito le dissero sarai pulita, 4 stadio non sono metastasi ma si fa tutto per scrupolo. Era pulitissima ma anche noi abbiamo vissuto giorni di angoscia e lei aveva 30 anni, nessun figlio ma comunque giovane..io ero incinta del primo figlio lei mi diceva vita e morte, magari muoio..quindi so cosa significa tutto questo, l'ho raccolta in lacrime tante volte, tantissime. Ora ogni sei mesi ha analisi controlli ecografie e ogni volta va con paura ma fino ad ora è sempre stato tutto ok. Per questo ero certa che tu fossi pulita, essendo al 4 stadio anche se poi l'ultimo referto ti ha detto 5...hai vinto Eva Vivi e sii felice!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo lo stadio IV è quello a maggior rischio di metastasi invece. Il V ancora peggio. Sia io che tua cognata siamo state tanto, ma tanto, ma tanto fortunate!!
      Un abbraccio a te e a lei

      Elimina
  34. E adesso, più che mai, buona vita☺️

    RispondiElimina
  35. Super! Avanti cosi Eva! Felice x voi, davvero! Un abbraccio

    RispondiElimina
  36. Felicissima per te e per tutti voi!!! Non ti meriti nulla di diverso dalla gioia e dalla serenità!! Tanti baci!
    Chiara

    RispondiElimina
  37. E anche qua mi sono venuti i lucciconi, leggendo "pulita".
    Eva, sono felicissima per te e per la tua famiglia.
    Un altro pezzo di storia da portare scritto sulla pelle... sarebbe stato meglio poter saltare tutto questo pezzo doloroso e non esserci passati, ma sono sicura che ora la Vita la assaporerai come e più di prima.
    Un abbraccio, piano se i punti tirano.
    Manulea

    RispondiElimina
  38. Non ti conosco eppure mi sembra di conoscerti così bene... così tanto che ho le lacrime agli occhi dal sollievo. Siete una famiglia meravigliosa e avete il diritto di godervi la vita appieno! Ti abbraccio forte, Claudia

    RispondiElimina
  39. MaI un negativo mi ha resa così felice.😊

    RispondiElimina
  40. Continuavo a passare di qui in attesa dell'esito con un magone di angoscia che levati.
    Sono davvero felice di cuore per te e per la tua famiglia <3

    RispondiElimina
  41. Yuppiiiiii!!!!!!!!!!!!! Grande notizia! !!!!! E ora solo gioia e coccole e baci e abbracci e sorrisi e vita! !!!!!!

    RispondiElimina
  42. con gli occhi lucidi ti ripeto che sei una guerriera e lo hai dimostrato!!! grande grande e ancora grande :)

    Valentina (quella delle immunoglobuline :-)

    RispondiElimina
  43. "Oggi comincia una nuova consapevole vita." Che sia anche leggera come il vento e illuminata dal sole ogni giorno!
    Evviva, evviva, evviva!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  44. Finalmente la notizia che aspettavamo e volevamo! Un abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
  45. Ciao Eva nn ci conosciamo ma da quando poco tempo fa per caso ho letto il tuo il blog non ho mai smesso di seguirti in silenzio...ero rimasta ammagliata da come descrivevi senzazioni dolori e gioie che io stessa ho provato (le mie due splendide perle hanno ora 5 mesi....ma è stata dura...tanto)...e poi quella brutta notizia.:.ho provato tanto dispiacere per te come se ti conoscessi da sempre...ma ho anche fortemente creduto che questo fosse il tuo momento per essere felice e che niente di grave ti sarebbe accaduto...ho aspettato impazientemente questo aggiornamento....ed ora sono tanto felice per te per voi ❤️ sara

    RispondiElimina
  46. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Ciao Eva. Ti ho scritto due volte dopo la nascita della tua bambina e oggi non potevo farne a meno. Questa mattina sono uscita di casa per fare la spesa insolitamente senza mia figlia e quindi in tranquillità!!! Mentre aspettavo che toccasse me apro Instagram e leggo il tuo post...un tuffo al cuore di felicità e mi sono ritrovata a sorridere da sola con gli occhi pieni di lacrime. Per te che non conoscono ma che sei entrata nella mia vita mentre sia tu che io percorrevamo la coraggiosa strada della fecondazione assistita e i tuoi racconti, le tue foto e le tue emozioni sono diventate le mie...mi ritrovavo dentro ogni tua parola. Oggi sono felice, strafelice e gioisco per te anche se lontano. Aspettavo questa risposta come tu fossi la mia migliore amica... Ti abbraccio così forte. E inutile dirti di dare mille e mille baci ai tuoi bambini perché so che già lo farai. Chiara

    RispondiElimina
  49. Buona nuova consapevole vita. Un abbraccio

    RispondiElimina
  50. Adesso respiro.

    Allafinearrivamamma

    RispondiElimina
  51. ciao, Eva! sono contenta che sia andato tutto per il meglio...ti capisco benissimo, perché ci sono passata da qualche mese anche io e...
    nonostante la cicatrice mi ricordi il brutto periodo che ho attraversato, le paure e lo sconforto, mi ricorda anche che la vita è preziosa, ogni istante va vissuto e goduto al massimo senza mai girarsi indietro.
    Buona vita e goditi la tua bellissima famiglia!...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace sempre leggere di chi ci è passato. È qualcosa di così brutto e spaventoso che non dovrebbe esistere. Il lieto fine è quello che rincuora e sì, la vita che arriva dopo si vive con molta più consapevolezza.
      Un abbraccio grande.

      Elimina
    2. E... ho letto solo adesso!! Congratulazioni <3 <3 <3

      Elimina
  52. Evviva! Sono davvero contenta per te e per la tua famiglia! Non ho parole adatte per commentare questo momento, solo tanta gioia. Giù

    RispondiElimina
  53. Che sollievo!!! Che felicità!!!

    RispondiElimina
  54. Stamattina ho letto il tuo post e ho tirato il fiato e dato notizia alle altre Blogger con cui sono in contatto.via whatsapp. Tutte felici per te. Trombette stelle filanti e battiti di mani. Un bacio
    Io ho una cicatrice che mi attraversa il collo lunga 10 cm. Qualcuno mi ha detto di farci sopra un tatuaggio, qualcun altro mi ha detto che è la cicatrice di una guerriera , preferisco la seconda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pur essendo amante dei tatuaggi, capisco la perplessità nel fare il primo sul collo :) E per dirla tutta io continuerò a tatuarmi nei punti con meno nei, ma non credo di voler coprire la cicatrice che mi ricorda di aver vinto una prima battaglia.

      Elimina
  55. Stamattina ho letto il tuo post e ho tirato il fiato e dato notizia alle altre Blogger con cui sono in contatto.via whatsapp. Tutte felici per te. Trombette stelle filanti e battiti di mani. Un bacio
    Io ho una cicatrice che mi attraversa il collo lunga 10 cm. Qualcuno mi ha detto di farci sopra un tatuaggio, qualcun altro mi ha detto che è la cicatrice di una guerriera , preferisco la seconda.

    RispondiElimina
  56. Eva, sono così felice per te! Ti ho pensata in questi giorni ed ero stata tentata di scriverti ma poi pensavo che il silenzio avesse un suo motivo d'essere e ho aspettato questo post, tanto, sperando di trovarci buone nuove. Ed eccole qui! Sono davvero felice e sollevata! Un abbraccio grande da San Francisco a Porto Seguro! ❤️

    RispondiElimina
  57. Bene bene! Facevo il tifo per te :-)

    RispondiElimina
  58. Sono molto contenta per voi! Ti servo da molto ed ero davvero in apprensione.Sono contenta!

    RispondiElimina
  59. Sono felice per voi.
    Siete stati nei miei pensieri i questi giorni.
    Un abbraccio. :)

    RispondiElimina
  60. Sono felice per voi.
    Siete stati nei miei pensieri i questi giorni.
    Un abbraccio. :)

    RispondiElimina
  61. Ciao Eva, non ti conosco, mi sono imbattuta nella tua storia per caso su instagram. Ho controllato quotidianamente il tuo profilo aspettando una risposta e al quel"negativo" ho tirato un sospiro di sollievo e ho sorriso forte. Non ti conosco ma sono felice per te, per il tuo coraggioso marito - ci vuole coraggio per fare quella telefonata - per i tuoi splendidi figli. Se passerai da Livorno in giorno sarò felice di prendere un caffè con te. Buona vita ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Livorno non è poi così lontana dalla mia Prato ;)

      Elimina
  62. sorrisi e lacrime di gioia! Iaia

    RispondiElimina
  63. oh eva... allora era vero che il tuo corpo sapeva. sollievo indicibile.... la vita è davvero beffarda con te, ma ti ripagherà di tutto, l'ho sempre saputo e sentito. bacio grandissimo

    RispondiElimina
  64. Cara Eva, ho pensato tante volte di scriverti ma ho sempre rimandato. Ti seguo su IG da quando sei rimasta incinta di NF, non ricordo neanche io come sono arrivata al tuo profilo. Da subito mi hanno colpito le tue parole, bellissime, e i tuoi sentimenti vero NE. Anche io sono "mamma non di pancia" di due splendidi bambini e nel tuo amore riconoscevo quello che io provo per loro. Quando ho letto del tuo possibile tumore mi si è raggelato il sangue..la splendida mamma dei miei meravigliosi bimbi, che tanto aveva lottato per averli, dopo esserci riuscita quasi per miracolo, li ha dovuti lasciare in tenerissima età a causa di un male purtroppo incurabile...Quando ho letto il tuo post ho pensato "Non può succedere anche a loro!"...E' strano pensare che si creino dei "legami virtuali" con persone che non conosciamo ma quando ho letto la bellissima notizia ne sono stata felice come se riguardasse un'amica a me cara...Buona (e lunga) vita Eva a te e alla tua splendida famiglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi tocca molto leggere la storia della mamma biologica dei tuoi figli. Seppur con un finale diverso, posso in parte immaginare il terrore che ha vissuto durante la malattia. Grazie per avermi raccontato una storia così intima, le tue parole arrivano gentili come tu stessa devi essere. I tuoi bambini sono fortunati.
      Un abbraccio forte a tutti voi e grazie per l'affetto.

      Elimina
  65. ciao Eva, leggo solo ora tutto. sono basita. ti leggo ma non commento mai. La tua vita non ha bisogno di commenti però ora te lo devo. Senti non so se ci sei su facebook. se ci sei cerca "Microrganismi effettivi panacea universale". non sono stupidate. credimi. sono fermenti. e i fermenti aiutano. puliscono. ci sono testimonianze. Non è roba che si vende ma che ti produci da sola. Ma chiedono tempo. Tu devi prenderli subito. Chiedi amicizia e poi entra in quel mondo. In un modo o nell'altro qualcuno se vuoi te li fa avere. Se hai dubbi, se non vuoi subito aggiungerti, ma dovresti così leggi le testimonianze, chiedi amicizia a me, ti lascio la mia mail dandelium@libero.it. al limite facciamo al contrario la chiedo io a te se preferisci. ti aspetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amicizia chiesta... Cercherò di capire bene di cosa si tratta.
      Grazie mille!!

      Elimina
  66. Sono davvero felice, felice per te! Tieni duro ancora qualche giorno, ma sono certa che anche tutti gli altri esami avranno i risultati sperati e la felicità piena tornerà nella vostra famiglia con una nuova consapevolezza e con una nuova forza! Un abbraccio, Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pessima. Non ti ho ancora risposto alla mail, ma tra parto e quello che è successo dopo, mi sono persa o più precisamente mi sono concentrata sulla mia famiglia, tralasciando il resto :)
      Ti scrivo presto. Un abbraccio.

      Elimina
  67. Ti ho pensato ogni giorno e atteso la risposta che non poteva che essere quella sperata. Ho commentato poche volte ma ti leggo sempre. Hai una capacità stupenda di trasferire le tue emozioni e soprattutto l'amore che provi per la tua colorata e stupenda famiglia. Io come tanti, eravamo qui con le dita incrociate per te. Un abbraccio

    RispondiElimina
  68. Tanta tanta felicità per Te, per Voi!!!
    Michela

    RispondiElimina
  69. Cara Eva non hai idea di quanto mi abbia reso felice aver appreso , prima su Instagram e poi qui , la bella notizia !
    Buona vita a te e alla tua splendida famiglia , un abbraccio !
    Pam

    RispondiElimina
  70. Sono felice per te, per voi tutti. Avevo il timore di tornare a leggere il tuo blog e leggere post che non avrei voluto leggere e invece non poteva esserci notizia più bella! Buona vita cara Eva :)

    RispondiElimina

Translate

I miei post via mail

Like us on Facebook