58

Scarsa risposta [Primo monitoraggio follicolare]

domenica, settembre 06, 2015

In inglese si chiamano poor responder, quelle donne che rispondono in maniera scarsa alla stimolazione ovarica ed io faccio parte di loro. Se la prima volta avevo avuto un risultato deludente, questa volta è andata peggio. 
L'ovaio sinistro non ha risposto alla stimolazione.
L'ovaio destro ha prodotto due follicoli, più uno così piccolo da non essere stato neanche preso in considerazione.
L'anno scorso partivamo con quattro follicoli, dei quali tre prelevati, dei quali due fecondati e trasferiti in utero. E se quella volta da quattro siamo arrivati a due, partendo da due... Fate i vostri conti.

Quello che mi ha terrorizzato è sentir parlare di scarsa riserva ovarica. Io non sono un medico, ma sono una donna che cerca una gravidanza da qualche anno ormai e lo so bene cosa significa avere una scarsa riserva ovarica. Lo scrivo più volte, perché è così che continua a tuonare nella mia mente. Ché poi tutto si riduce a quel scarsa, simile ad un brutto voto a scuola. Un insufficiente sarebbe certamente peggio, ma diciamocelo, scarso è proprio un termine scomodo.
Scarsa risposta. Scarsa riserva. Scarsa possibilità di riuscita.
Uno più uno, a casa nostra fa due. Sorrido mentre penso a quella citazione che dice, riferendosi ad una coppia in dolce attesa, uno più uno uguale tre. Nel mio mondo la matematica non ha un'interpretazione soggettiva e i numeri contano, gli stessi numeri che, lanciati furiosamente come una manciata di dadi, decidono il mio destino. Soffio sopra le mie mani prima di scommettere sulla fortuna, come segno di buon auspicio e loro continuano a fare il loro comodo, fregandomi ogni volta. I miei numeri seguono la scienza esatta della matematica e non della medicina, che invece esatta non lo è affatto. La medicina è una scienza probabile, una possibilità. Qualche volta e nel peggiore dei casi, non è nemmeno quello.  

Oggi, per la prima volta in tutta la mia vita, ho provato chiaramente la tremenda sensazione di vedermi negata per sempre la possibilità di una gravidanza. Vi sembrerà sciocco parlare di prima volta, dopo anni di consapevole infertilità e invece no, sciocco non lo è affatto. Perché fino ad oggi contavo sulla PMA come chance, credendoci. Contavo anche sul mio corpo e sulla sua capacità di colmare eventuali mancanze.
La volta scorsa è stata dura perdere e lasciare andare la vita che fioriva dentro di me. Ho peccato di presunzione, credendo che la mia forza sarebbe bastata a tenere in piedi un fragile mondo appena iniziato. Mi reputo una donna forte e tale mi reputano ancora di più gli altri, coloro che mi conoscono da vicino. Non so fare i conti con le sconfitte definitive. So affrontare una battaglia persa e anche quelle consecutive, ma cosa accade quando finisce la guerra e soprattutto quando la si perde? Come si affronta un dolore privo di speranza?
È presto anche per questo, lo so. So tutto, anche che di ovocita ne può bastare uno, come mi ripetono tutti, tralasciando le percentuali di probabilità che sono un quantità altrettanto bassa.

La dottoressa che mi ha fatto l'ecografia ci ha consigliato di continuare.
Essendo la seconda, è chiaro che il mio corpo non risponde come dovrebbe alla stimolazione dei farmaci ed è quindi inutile rimandare, sperando di produrre di più. Dobbiamo attaccarci a quello che c'è, sperando che sia abbastanza. Dannate vie di mezzo, chi le ha inventate doveva amare la vita con noiosa moderazione. Dopo l'ecografia abbiamo atteso i risultati degli esami del sangue: Estradiolo e Progesterone. 
Quell'attesa è stata straziante. Vi sarà successo, per un qualunque motivo, di trovarvi in un ambiente pieno di persone e di sentire dentro agli occhi una quantità di lacrime simile ad un fiume in piena. Quelle volte in cui più si cerca di trattenerle, più quelle stronze diventano incontenibili. Il viso non piange, ma ad ogni battito di palpebra scendono enormi gocce salate. E mentre intorno regna un elegante silenzio, dentro tutto urla e scalpita. Si implora la mente di smettere temporaneamente di riflettere, perché ogni pensiero è una fitta. Io, ad esempio, mi sento colpita alla gola. L'aria stessa fatica a passare e fa male, brucia. Scappare non era un'opzione praticabile, così sono rimasta. 
Piangere non ha più il potere di alleviare il dolore. Piangere non mi permetterà di diventare ancora mamma.

Se è vero che non mi ero concessa il lusso di sognare, lo è altrettanto che non si è mai preparati al peggio. Scrivere è la mia terapia del dolore. Scrivere è il modo che conosco per guardarmi dentro, uscendo fuori e da lontano osservare i miei mostri, che non hanno un volto perché loro sono il vuoto di un'assenza che diventa sempre più reale e profonda.   
Il dolore quando non si placa, cambia forma e il mio sembra in continua trasformazione.


Ieri l'ultima iniezione di Puregon, al quinto giorno di stimolazione. Stasera cominciamo con Menopur, la cui preparazione prevede l'unione di quattro fiale di polvere, una in più della volta scorsa e una sola di solvente. Lunedì mattina un'altro dosaggio ormonale e un'altra ecografia, a svelare se i due follicoli sono ancora con noi.
Andiamo avanti. Come non lo so ancora, ma andiamo avanti.
"Che ben vengano due." 
"Butta via la tristezza, butta via l'angoscia..."
"Vai serena incontro a quello che dovrà succedere." 
Alcune delle frasi che mia madre mi ha regalato in un messaggio vocale, arrivato da molto lontano. Le aspettavo queste parole e quando sono arrivate gliel'ho detto. Una scrollata, seppur a distanza, è quello di cui ho bisogno quando comincio a piangermi addosso. Sono pessima nei panni della vittima.

A São Paulo l'inverno si sente. Non è un inverno rigido ma io sento freddo fuori, oltre che dentro. Mi manca la mia città, la mia Porto Seguro che non ha niente di certo, ma sulla quale posso contare quando la mia anima diventa di ghiaccio. Sono grata al calore che mi accoglierà inevitabilmente, che torni da lei piena di vita o al contrario, vuota.


"La vita insiste per essere mia amica e il destino mio nemico."
- Frida Kahlo

ti potrebbero anche interessare

58 commenti

  1. Tieni duro! Sei forte! E ce la farai. Pensa super positivo che la mente, come hai scritto tu stessa, ha un potere fortissimo. E lo so che è utopico, ma fottitene: pensa che regalerai due fratellini gemelli a NE.
    Sognare è gratis e ora hai bisogno di sognare più che mai!
    Perchè i miracoli esistono, a qualcuno capitano. E perchè non a te?
    E se non dovesse andare, sai che puoi ritentare. Riprovare.
    Non chiuderti da sola la porta.
    Forse si chiuderà. Forse no. Ma lascialo decidere a lei. Tu tienila forte con le mani, ficaci un piede in mezzo...ma lasciala aperta!
    Siamo con te!!!
    Sogna! Sogna forte! Adesso più che mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanta carica mi è arrivata attraverso le tue parole.
      Mi verrebbe da dirti che sognare è gratis, ma che i sogni infranti si pagano cari. Invece rimango concentrata sulle tue parole piene di forza ed energia. Seguo questa onda di positività e mi lascio trasportare nei luoghi magici nascosti nella mia mente, quelli dove le cose belle accadono. E in tutto questo, tengo la porta spalancata.
      Tante di voi ci credono. I miei famigliari ci credono. Ci credo anche io, fino a prova contraria.
      Grazie di cuore, questo messaggio significa tanto per me.

      Elimina
  2. Lo scorso anno non appena mi sono sentita "pronta" per provare a rimanere incinta ho scoperto di avere la toxoplasmosi, di conseguenza ho dovuto rimandare fino alla guarigione. La delusione è arrivata puntuale ma poco dopo mi sono sentita stupida e ingrata perché io dovevo solo aspettare qualche mese (15 mesi in cui mi sono sentita sempre più "pronta") tante altre donne anni... E qualcuna nemmeno quelli. Ecco quindi che mi sento in dovere di chiedere scusa, sì, anche a te.
    Sono fermamente convinta che il corpo risponda positivamente ad un atteggiamento positivo, ti auguro sia davvero così. LP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi sentirti in colpa, né chiedere scusa. C'è sempre qualcuno che sta peggio di noi e non per questo il nostro problema scompare o diminuisce. Certo, sapere che ci sono donne che mamma non lo diventeranno mai è una consapevolezza che deve servire ad apprezzare quello che abbiamo ottenuto. Io per prima so di essere fortunata ad avere già un figlio tra le mie braccia!!
      Non ho mai creduto molto al potere del pensiero positivo, ma dopo il tuo e altri commenti comincio a credere che sia davvero così.
      Grazie di cuore, per questo messaggio di speranza!!

      Elimina
  3. Mi associo che due e' meglio di nulla... Ora bisogna fare il tifo x quei due!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo siano forti. Io sto cercando di esserlo per loro e per tutti noi!!

      Elimina
    2. Ho letto adesso il tuo blog e l'idea che ti sta balenando in testa :)
      Tralasciando i 39 follicoli, che mi fanno sentire un po' in difetto... Eheh!! Quanta fatica per dare un fratellino/sorellina ai nostri bambini.

      Elimina
  4. Dolcezza,
    So per certo che nessun consiglio e nessun commento ti aiuterà ora ad alleviare il tuo dolore. È presto in fondo per capire davvero cosa sta accadendo al tuo corpo, è presto per capire se il tuo piano terapeutico è giusto, è presto per star male. Ma la stimolazione è una faticaccia, tutta in salita. Ogni piccolo e singolo momento è una scommessa e tu sei una piccola barchetta in balia del mare. Eva, è dura, lo so. Durissima. Prova a focalizzare cosa ti fa sentire sulla terra ferma, piuttosto che in balìa del mare, e respira. Respira Eva.


    Allafinearrivamamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si tratta di te, mi sembra di non aver bisogno di spiegare niente e quando mi scrivi, è come leggere qualcosa che avrei potuto scrivere io stessa.
      Stanotte non riuscivo a respirare ed è strano averlo visto scritto qui. Adesso sto bene. Provo a crederci, almeno fino a quando mi verrà detto dai medici di smettere.
      Grazie Annina mia, ancora una volta.

      Elimina
    2. io lo so, perchè anche io non respiro la notte. Mi sveglio di soprassalto pensando di morire. Ma mi sveglio, cerco ossigeno, mi ribello. E' per questo Eva che dobbiamo crederci, comunque andrà. Io non ti darò consigli tecnici, ora è importante credere che avrai una nuova possibilità. Se non sarà ora, sarà un'altra volta. Non importa. Importa che tu, dopo tanta apnea, sia tornata a respirare e dunque, a crederci.

      ti bacio

      Elimina
  5. Due nn sono zero!!!sei forte e lo sono anche questi due follicoli sono sicura che ti daranno soddisfazioni!!!nn mollare la vita ci riserva strane sorprese!i miei 21 follicolo prelevati nn sono sopravvissuti al 3gg e dei 7 analizzati attraverso pdg è risultato che nessuno poteva esser trasferito (tutti anomali, ho una traslocazione): tanti numeri nn equivalgono a tanti risultati :( asciuga quelle lacrime e lotta lotta sempre!ti abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo letto di situazioni come quella accaduta a te, ma leggerlo direttamente da chi lo ha vissuto in prima persona è un'altra cosa. Ne parlavamo ieri con mio marito, le casistiche sono davvero infinite e non è facile per tante coppie. A volte mi sento una sciocca per non riuscire ad essere sempre positiva, ma non è facile... lo sai bene anche tu.
      Le lacrime sono asciutte e io sfoggio un bel sorriso, nel quale credo davvero.
      Grazie per avermi raccontato la tua storia. Spero che possa andare meglio la prossima volta o che magari sia già andata meglio. Grazie per avermi dato una bella scrollata.
      Ti abbraccio fortissimo anche io

      Elimina
  6. mio fratello questa sera era tutto felice per averne raccolti due... mia cognata anche lei è una poor responder. dicevano fosse una questione di età ma guardando il tuo caso, allora penso che poor responder è solo un altro ostacolo alla vostra ricerca e bisogna avere ancora più forza per superare anche questo!
    buona fortuna ad entrambe voi e buona fortuna a tutti e quattro loro!
    con tanto affetto
    A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima A.!!
      Sono felice per tuo fratello, per il buon risultato. Spero anche io di riuscire a prelevarli questi due piccoli guerrieri. Anche in clinica mi hanno detto che è un po' presto per la mia età, eppure è così e noi non possiamo fare altro che prenderne atto!!
      Grazie per l'incoraggiamento e auguro tanta fortuna alla tua famiglia. Tienimi aggiornata!!
      Con altrettanto affetto

      Elimina
  7. Faccio il tifo e ti mando un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Sandra. Sei sempre tanto cara con me.

      Elimina
  8. Eva cara, lo sai vero quello che ti sto per dire? Che i numeri non sono tutto, che ne basta uno bono, che io ero super poor responder e ci avevano dato meno del 5% di probabilità di successo...eppure poi è arrivata Picca. Come hai detto tu stessa, la medicina non è matematica. E la pma è una medicina ancora così giovane, nessuno può ancora dire con certezza come andrà. Datti fiducia. Al massimo potete aggiustare il protocollo (io di menopur ne prendevo si più e ci buttato dentro pure il gonal f, quindi tu hai ancora carte da giocare)! Forza dai! !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima!! Lo sapevo appena iniziato a leggere, ma è stato bello vederlo scritto nero su bianco. Quando penso a te, riesco sempre a vedere il bicchiere mezzo pieno.
      Ho cominciato stasera col Menopur, conto su di lui e domattina vediamo cosa dice l'ecografia. Sono fiduciosa!!
      Grazie mille per avermi ricordato che le cose possono andare bene!!
      Un abbraccio a tutti voi

      Elimina
  9. Eva cara, anche io avevo una scarsa riserva ovarica e all'ultima stimolazione solo tre ovetti buoni (alla prima ben sette). Ma sono stati i nostri tre moschettieri e ora uno, come già ti ho raccontato in un precedente post, è il nostro bambino. Pronto ad entrare nella nostra vita ad ottobre. Non smettere quindi di crederci, perchè davvero è così: ne basta uno. In bocca al lupo guerriera, non hai perso ancora nessuna guerra. anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Anna, ancora una volta le tue parole e sopratutto la tua esperienza, mi trasmettono tanta speranza!! Spero domani mattina di scoprire che i miei due ovetti stanno crescendo come devono e che la porta dei sogni è ancora aperta.
      Grazie con tutto il mio cuore e una carezza al piccolo Alberto <3

      Elimina
  10. Tesoro, non è proprio questo il momento di piangere. Questo è il momento di sperare e di combattere. Forse arriverà il momento di piangere, o magari per gioire (speriamo!!!), ma ora nulla è stato ancora scritto!
    Io non sono mai stata catalogata come poor responder, ma ho sempre prodotto poco, perciò probabilmente anche io sono come te. Solo tre follicoli l'ultima volta... Un unico embrione... Che ora è Roberto. Insomma, non conta la quantità, ma la qualità.
    L'unica volta che ho prodotto tanti follicoli sono andata in iperstimolazione. Congelate otto blasto... Nessuna è sopravvissuta (tutte trasferite, beta zero).
    Devi assolutamente crederci. Non posso dirti che andrà bene, ma non è detto che vada male!!!!
    Comunque, la scarsa riserva ovarica non viene diagnosticata con l'esame dell'amh? Tu l'hai fatto, com'era il risultato? Io l'ho fatto e mi hanno sempre detto che era nella norma, ma non l'ho mai confrontato con altre!
    Tieni duro, combatti e credici, perché non ci sono motivi per non farlo. Faccio il tifo per te, per voi. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia!! Lo so, ma sai bene che questa è una fase delicata. Siamo forti e fragili in egual misura, basta niente per rompere l'equilibrio che ci sforziamo di mantenere.
      Mi auguro che i miei ovetti tengano duro, io sto facendo il possibile per essere serena e in effetti, dopo lo sconforto iniziale, lo sono. Ci credo davvero, fosse solo per il fatto che tutti intorno a me lo fanno. Mio marito è tanto fiducioso e io seguo il suo esempio.
      Dopo l'ecografia ho letto molto riguardo la riserva ovarica e sì, ti confermo che è necessario un esame per avere dati certi. Non l'ho fatto, quindi per adesso possiamo solo dedurre e basarci sulla scarsa risposta, sulla quale non ci sono dubbi.
      Conto sulla qualità dei due piccoli ovetti, domani ne sapremo di più!!
      Un abbraccio a te e a Roberto

      Elimina
  11. Stessa storia non posso crederci!! Tieni duro capisco perfettamente le tue paure e soprattutto le tue incertezze su : "la pma può salvarci"..poi hai una scarsa riserva ovarica e puoi contare su poco! Ma anche la mia gine dice basta trovare quello buono.. Ne basta uno solo!! E noi dobbiamo credere al poco che abbiamo!!tieni duro e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo proprio sulla stessa barca noi due!!
      Sì, dobbiamo crederci. È la nostra possibilità, è la nostra strada e dobbiamo percorrerla, affrontando gli ostacoli. Però, quanto è dura!!
      Forza ad entrambe. Aspetto tuoi aggiornamenti.
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Due diverso da zero. Anche questa è matematica. Forza! Non mollare ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso riesco a vederla così anche io. Speriamo che domattina la matematica continui su queste basi!!
      Tengo duro. Grazie di cuore.

      Elimina
  13. Ascolta la tua mamma, e scaldati con le sue parole, sono sicuramente la tua cura migliore. Io come tutte le altre sono con te, carica di ottimismo. in ogni caso, comunque vada, non stancarti mai di essere così forte. Ti tengo per mano, semmai ne avessi bisogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerco di esserlo sempre, fosse anche solo per la mia famiglia.
      Una mano è sempre di aiuto e conforto, grazie!!

      Elimina
  14. Carissima aspettiamo le buone notizie! In Italia sono le dieci del mattino quindi ci vorrà ancora un po'. Stamattina sono subito corsa qui dimenticandomi completamente del fuso orario... Manca ancora tanto ma teniamo le dita incrociate. Commento dal cell, speriamo non triplichi i post come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello sapere di essere accompagnata con tanto affetto durante questo percorso.
      Grazie, grazie di cuore Giorgia!!

      Elimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Che bello ritrovarti!!!
    Guarda, io non mi sento di dirti nulla su questi argomenti perché, beh..., la mia natura è diversa... però, l'unica cosa che forse potrei azzardare è che il disegno del destino si può capire solo quando sta per completarsi. Durante i lavori in corso molte cose non le capiamo.
    In ogni caso, io faccio il tifo per te.
    E t'abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello ritrovare te!!
      Mi piace la storia del disegno del destino e la condivido in pieno.
      Sono rimasta parecchio indietro con i tuoi aggiornamenti. Appena posso vengo a curiosare un po' :)
      Grazie per il tifo e per l'affetto. Ti abbraccio anche io!!

      Elimina
  17. Ciao Eva, Ti sento più serena dalle risposte e soprattutto in fase up e ne sono felice. Sono qui anche io a fare il tifo per voi e a pensare positivo 👍🏻

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti lo sono, adesso più che mai!!
      Grazie, Doris <3

      Elimina
  18. Incrociamo le dita!
    Benedetta

    RispondiElimina
  19. se la riserva ovarica te l'han calcolata con l'ormone antimulleriano stai serena, che la mia gine (esperta in infertilità) dice che non è per niente attendibile, e infatti recentemente non lo fa più fare!

    think positive!
    e in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà le mie affermazioni sulla riserva ovarica sono basate sulla scarsa risposta, quindi infondate o presunte. Di certo produco poco, soprattutto in relazione alla mia età e questo potrebbe portare a dei problemi futuri. Ma sono supposizioni e adesso cerco di non pensarci e come dici tu, di pensare positivo!!
      Grazie mille.

      Elimina
  20. Cara Eva, io penso che sia importante non sottovalutare il fatto che durante la prima PMA tu fossi rimasta incinta...se non fossi fertile questo non sarebbe accaduto...cancella dalla tua mente le poche possibilità legate ad un termine, anche se medico e concentrati sulla possibilità come linea da seguire e in cui credere...ora è molto dura ma tu sei tosta e non ti arrenderai!!! Un abbraccio il più possibile accogliente e confortante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo rimanere incinta attraverso la PMA non significa che essere fertile. La medicina è speciale per questo, perché riesce a cambiare una condizione che la natura impone. Però hai perfettamente ragione, il fatto che io sia già rimasta incinta fa ben sperare. Intanto conto di arrivare in fondo al trattamento, per poi cominciare a sperare ancora più forte.
      Un abbraccio a te, mia cara Lia

      Elimina
  21. Eva, tutto é possibile nella vita, ma l'unico consiglio che ti posso dare é non riempire la tua mente solo di questo perché ti crea stress. é difficile focalizzare in altre cose, ma libera la entre e lascia che tutto vada avanti. Le possibilitá ci sono, ricordalo. Come ti ha detto un'altra donna, se sei rimasta giá incinta vuol dire che il tuo corpo puó farlo. Con aiuti, ma puó. E allora credici, anche quando la mente ti creerá dubbi. Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo stress è un grande nemico. In ogni occasione.
      Anche io penso che esser rimasta incinta sia un buon segno, mi ricorda che è accaduto e che può accadere di nuovo. Sperando in un lieto fine, questa volta!!
      Ci credo. Grazie di cuore, Selena!!

      Elimina
  22. Di buono ne basta uno....diamo fiducia a questi piccoletti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista la scarsa quantità, puntiamo sulla qualità!!
      Io mi fido di loro.

      Elimina
  23. https://www.youtube.com/watch?v=m3SjCzA71eM

    RispondiElimina
  24. è dura ma cerca di pensare positivo, mi raccomando!
    Forza, forza, forza!
    Elisabetta

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. Vendita nuova magliette calcio e pantaloni calcio per adulti,bambini e donne outlet,La maglia Chelsea 2016-17 introduce un design audace per il club di Londra, che unisce toni scuri con accenti di colore giallo brillante. Il Chelsea 16-17 lontano maglie è stato rilasciato questa mattina.Made by maglie a lungo termine dei fornitori Adidas, la casa di Chelsea 2016-2017, via e il terzo maglia presentano il logo del main sponsor Yokohama Rubber per la seconda volta. I giapponesi diventano sponsor di maglia del Chelsea nei primi mesi del 2015, prendendo il posto di Samsung.Camisetas de futbol onlinecamisetas Athletic Bilbao 2017camisetas Real Betis baratas

    RispondiElimina
  27. comprare maglie calcio personalizzate Il Chelsea 16-17 lontano maglie è per lo più nero, mentre un giallo sgargiante (Solar Yellow) è utilizzata per tutti Adidas, Chelsea e sponsor loghi. cerchi grigi unici con una funzione di effetto simile al cotone sulla Adidas Chelsea Maglia.Anna Maglie 2017,maglitte calcio serie a, nuove Maglia Atletico MadridMaglia Barcelona vendita

    RispondiElimina

Translate

I miei post via mail

Like us on Facebook