54

What happens in Ibiza, stays in Ibiza.

martedì, giugno 24, 2014

Un titolo provocatorio, sfrontato, ambiguo. Degno di Ibiza.
La frase che regna su tutta l'isola, nella sua parte più turistica. Quella di chi sceglie questa meta col chiaro intento di divertirsi, di staccare la spina. Quella di chi la sceglie perché ha poco cervello e anche di chi invece il cervello ce l'ha eccome, ma ha un urgente bisogno di spegnerlo.

Se non si hanno particolari pretese per le date e vincoli per la durata del soggiorno, Ryanair è la giusta compagnia. Il fatto che abbia ritardato di quasi un'ora all'andata e di oltre cinque [con cambio di veicolo] al ritorno, lo lasceremo in secondo piano. La scelta dell'hotel, nonostante sia stata presa frettolosamente, si è rivelata perfetta per la nostra idea di vacanza all'insegna del divertimento. Ci siamo ritrovate in un hostal dignitoso, rumoroso e centralissimo, in zona Porto. Esattamente nella via principale, quella piena di locali che la notte prendono vita, animandosi insieme ai giovani che la riempiono.  


Ibiza si racconta male. Non c'è un modo giusto per farlo. Soprattutto per chi la vive come me, in fretta e furia. Dimenticandosi le ore, i doveri, i bisogni. Spesso, anche la ragione.
Fuori dal tempo e dalle convenzioni, questa è stata la mia vacanza. L'illusione di una completa ed effimera libertà. Nessun problema all'orizzonte. La messinscena di cui avevo tanto bisogno.

Ibiza, per me, è cominciata con qualche ora di ritardo ed esattamente come avevo immaginato. Di notte.
Un cielo nero e il proposito, miseramente fallito, che la prima fosse una serata tranquilla.
Siamo partite in quarta, con una notte spesa nella nota discoteca Pacha. "Perché suona David Guetta e non potete perdervelo!!"- ci hanno detto. Che nella mia mente, lui non è altro che un tamarro che mette dischi. Ma vuoi l'effetto del fuso, nel mio caso e l'ottima forma fisica della mia amica, decidiamo di andare e ci perdiamo per ore, divertendoci, in questo locale pieno di sali e scendi. 
Usciamo imitando la tempistica perfetta del sole, che nello stesso momento si affaccia timidamente dal mare. Con l'intento di lasciarlo, ancora una volta. È giorno. Facciamo colazione. È una vita che conosco bene, l'ho già fatta e rapidamente torna familiare. Mi piace questo momento, mi piacciono tutte quelle facce stanche, il trucco sfatto delle donne e i piedi scalzi, perché i tacchi alti non sono più tollerabili.
Poi, mi concedo alcune foto, perché l'alba è davvero bellissima e io sono diversa da allora, quando mi sarei buttata nel letto senza nemmeno spogliarmi. Non so rimanere indifferente di fronte a tanta meraviglia. Non posso perderla, così provo a renderla infinita.



Mi obbligo a dormire qualche ora. La trovo un'insopportabile perdita di tempo, dormire.
Ricaricate le batterie, andiamo a conoscere Dalt Vila, la città vecchia di Ibiza. Percorriamo stradine, ci perdiamo tra i vicoli. Da quando viaggio con mio marito, il suo impeccabile senso dell'orientamento ha sopraffatto il mio, annullandolo. Camminiamo a lungo, arriviamo fino al faro, dal quale si può ammirare tutta la città e il mare. Un mare così diverso da quello cui sono abituata.
È la prima differenza che percepisco. La sento forte.








Più tardi decidiamo di spostarci. Sant Antoni de Portmany, dove camminiamo, camminiamo e ancora camminiamo. All'ora del tramonto, decidiamo di fermarci, regalandoci un aperitivo al Savannah, poco distante dal più noto Cafè del mar. Il luogo dove si usa salutare il sole, che con mio dispiacere ha pensato di nascondersi proprio a pochi minuti dal suo arrivederci, negandomi così questa particolare attenzione che quotidianamente gli viene riservata. Credo non si tratti che di un applauso, ma desideravo profondamente essere parte di quell'energia riservata allo scambio tra giorno e notte. 




Il giorno seguente sbarchiamo a Formentera.
Venticinque minuti di traghetto e ventisette euro, per arrivare ad un'isola dove il mare sembra cristallo e diamanti. Non posso fare a meno di pensare, ancora una volta, a quanto sia profondamente differente da quello che vedo ogni mattina, in Brasile. Freddo e limpido, come il mio oceano non è mai, in nessuna stagione dell'anno. 
Es Pujols e Playa de Ses Illetes di giorno. Il chiosco Amore Iodio al tramonto. Bananas, Pineta e Tipic di notte.
La vacanza delle spiagge e delle notti brave. Il giorno senza sosta. La notte senza sonno.
Playa de Llevant, il giorno seguente. Non ci facciamo mancare niente. Come di abitudine, la corsa contro il tempo, nel tentativo di perdere il meno possibile. E non è comunque mai abbastanza.






Torniamo ad Ibiza. Un nuovo giorno, un motorino e un pilota: Io.
Platja s'Aigua Blanca, con la sua inaspettata sabbia scura, come fosse oro ossidato. È qui che ci rendiamo conto di quanto il naturismo sia comune su quest'isola. Non è una novità in Europa, ma non mi era mai capitato di vederlo così praticato, tanto da apparire come la più innocua delle trasgressioni. Personalmente non lo trovo fastidioso. Mia madre lo ha praticato, seppur in rare occasioni, mio padre non conosceva il senso del pudore ed io ho smesso di fare topless solo in Brasile, dove è considerato inaccettabile, nonostante l'uso comune di slip dallo spessore simile al filo interdentale.
Playa d'en Bossa. Probabilmente la più commerciale dell'isola, per merito della movida e non certo per la sua bellezza.
Platja de Ses Salines, all'estremo sud dell'isola, nell'ora del tramonto. La mia preferita.
Una lunga strada percorsa in sella, con un vento impercettibile da fermi, ma vigoroso in velocità. Un paesaggio che sembra familiare, ma che invece non lo è. I pensieri che tornano e che il vento si porta rapidamente via. La leggerezza che so non poter durare per sempre e che è giusto così. Il sorriso sulle mie labbra e su quelle della mia amica, anche se non posso vederle.
L'ennesimo aperitivo, che apre le danze per quella che sarà la nostra ultima notte sull'isola. La più folle. La passiamo in un'altra discoteca, l'Amnesia. Un locale enorme e decisamente troppo luminoso. Mi piace la musica alta, la confusione, la temporanea compagnia di sconosciuti, le diverse lingue e nazionalità, la voglia comune di divertirsi. Mi piace ballare, sopra ogni cosa. 
È un lato della mia persona. Sono fatta così, nonostante l'età, nonostante tutto. 








Ibiza, l'isola dalle innumerevoli sfaccettature. Da poter vivere a pieno, qualunque siano i propri bisogni. 
Esibizionista, folle e senza regole. Perfetta per i giovani. Adatta alle famiglie. A misura di bambino.
Relax, natura, mare e divertimento si fondono insieme, creando un mix esplosivo. Basta saper scegliere o, in alternativa, sapersi prendere tutto, sapersi prendere il meglio!!

Ho detto così arrivederci a questo luogo della perdizione, che mi ha lasciato l'amaro in bocca. Insoddisfatta e ancora affamata. Per me però, era il tempo di tornare. Perché in tutto questo c'è stato un unico pensiero fisso, quello che non mi abbandona mai. Mio figlio.
Vorrei essere così brava da spiegare perché questo viaggio fosse così importante per me. Vorrei far capire perché è stato tanto necessario, quanto rigenerante. Per farlo però, dovrei toccare tasti che ancora non sono in grado nemmeno di sfiorare e le giustificazioni, non sono nel mio stile.
Noi viaggiamo, ci allontaniamo e ci ritroviamo. Noi non ci perdiamo mai.
Mio marito tornerà in Brasile tra pochi giorni. Noi no, non ancora.

Non ho mai disfatto le valige. Per scelta.
Mi piace vedere i vestiti ammassati lì dentro. Mi danno l'impressione di essere in modalità provvisoria ed è così che voglio rimanere, ancora per un po'.




"D'una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda. - O la domanda che ti pone obbligandoti a rispondere, come Tebe per bocca della Sfinge."
[Italo Calvino - Le città invisibili]

ti potrebbero anche interessare

54 commenti

  1. E' bello ritrovarti e leggerti, anche così in modalità provvisoria...anch'io non amo le giustificazioni ed ancora meno le banalità e tu non ne hai affatto bisogno, né dell'una né dell'altra!!! Bentornata!!! un caro abbraccio :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi mancava il blog, mi mancavate voi. Bello trovare il tuo commento.
      Ti abbraccio forte!!

      Elimina
  2. Non c'è niente da spiegare o giustificare! E' stata una perentesi e sicuramente ti ha fatto bene!!!Ora sei pronta per tornare a tutto quanto!!! Ti abbraccio forte come sempre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. Anche se non sono certa di essere pronta proprio per tutto!!
      Una parentesi milanese e poi romana. Dopo sarò nuovamente nei pressi di Firenze. Pochi giorni, ma sarebbe bello potersi conoscerei!!
      Ti abbraccio forte forte anche io.

      Elimina
  3. Risposte
    1. In quanto a viaggi, non ti insegno nulla ;D
      Ciao carissima Vale!!

      Elimina
  4. Dalle foto pare proprio bellina! Brava bellezza, bentornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, davvero tanto!! Mi ha positivamente sorpreso.
      Grazie tesoro!!

      Elimina
  5. Bentornata di cuore! Come hanno detto a me: "non metterti troppo sotto la lente d'ingrandimento".
    A breve parto io. Le foto sono stupende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! È una frase giustissima, da tenere a mente.
      Buon viaggio a te, cara Sandra. Goditi questo meritato relax!!

      Elimina
  6. Bentornata...a noi basta che tu sia ancora qui a scrivere, non ci servono spiegazioni :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bellissimo commento. È tutto così familiare e pieno di calore qui.
      Grazia cara!! :*)

      Elimina
  7. Ibiza è proprio così, sembra per discotecari ma in realtà è ideale anche per le famiglie.
    Io ho alloggiato a Sant'Antonio e ti confermo che ci sono gli applausi ad ogni tramonto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è stata una sorpresa scoprire quante opzioni diverse e valide offre un'isola così piccola!!
      Desideravo tanto vedere l'applauso al sole... Mi toccherà tornare ;D

      Elimina
  8. Non commento mai perché scriverei qualcosa di stupido dopo post così profondi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un commento non è mai stupido, quando fatto con affetto come il tuo :)
      Ti abbraccio

      Elimina
  9. Ibiza è Ibiza!! ps. nemmeno io disfo mai le valigie :) mai!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!!
      Le valige sempre pronte sanno tanto di libertà :)

      Elimina
  10. Bentornata! Quanta energia, un po' te la invidio! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!! Non mi sembra che a te manchi però :)
      Ti abbraccio

      Elimina
    2. Ma insomma, ormai non mi regge più il fisico, devo dormire almeno otto ore per notte! :-D

      Elimina
    3. Io dormo poco in generale, ma forse avrei dovuto mettere una foto della mia faccia dopo le notti brave. Non era un bello spettacolo ;D

      Elimina
  11. Ciao!! Bellissimo leggerti, e bellissima questa leggerezza.. anche se passeggera ed effimera!
    Però quando ce vo' ce vo'.. come si dice a Roma.
    Grande invidia per la meta prescelta.. soprattutto Formentera credo che mi piacerebbe tanto..
    prima o poi sono sicura che ci andrò!
    Mi è piaciuta tanto anche la conclusione del post "Noi non ci perdiamo mai.."
    Un grande bacione..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!! Vale davvero la pena passare qualche giorno in una di quelle isole. Meglio ancora se entrambe :)
      Anche a me piace quella frase. La sento forte, dentro!!
      Ti abbraccio forte

      Elimina
  12. Bentornata! Un abbraccio!
    Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Che bello trovarti sempre qui!!
      Ti abbraccio

      Elimina
  13. Il tuo animo libero e' bellissimo così, le giustificazioni sarebbero stonate...è bello leggerti proprio così come sei. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So di trovare sempre una complice in te. Tu mi piaci per lo stesso motivo.
      Settimana prossima sarò a Roma. Un soggiorno troppo breve, due giorni. Sto cercando comunque di organizzare il nostro incontro e conto di farcela.
      Ti scrivo in privato appena ho le date!!
      Ti abbraccio

      Elimina
    2. Grande, aspetto aggiornamenti allora! ;)

      Elimina
  14. Anche io vorrei incontrarti....
    Ibiza è un ottimo punto di partenza, brava. Sei sempre stupenda, dentro e fuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un tesoro. Anche io desidero tanto incontrarti...
      Ti penso spesso e sono tanto felice per te!!

      Elimina
  15. Bentornataaaaa!
    Amo Ibiza e Formentera! Da 4anni ci vado sempre..
    In un'ora e mezza di vola sei in un posto incredibile...
    Amo l'aria e i tramonti di formentera, il suo mare, le sue stradine, il suo verde, i fari che si perdono nell'infinito!
    La prima volta che ci sono andata ho sentito un'energia e un'empatia con l'isola che mi ha fatto pensare che in una vita precedente fossi nata lì...:)
    Ibiza è il mio sogno di pensione!
    Una Finca sul mare, due cani, tre gatti e due bambini..
    Tanto Yoga, Sole e Amore! <3
    Chissa' se non ci incontreremo lì tra una quindicina d'anni... ;)
    E' bello riaverti tra noi..
    https://www.youtube.com/watch?v=dm_TzKprOls

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!!
      Quelle due isole hanno rapito anche il mio di cuore. Magari in futuro ci troveremo tutti là per cominciare una nuova vita o anche solo per fare una bella vacanza insieme!! :)
      Sono felice di sentirti. Mi sei mancata e mi sono mancate le tue canzoni!!

      Elimina
  16. Ho un amico che ci abita ad Ibiza, e ancora non ci sono andata.
    Quando i racconti sono così belli il posto diventa secondario. Avresti potuto parlare del più brutto paesino anonimo del mondo, e mi avresti coinvolta lo stesso.
    Spero che questo viaggio abbia portato un po' di serenità nel tuo cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stata una positiva sorpresa. La isla merita una visita, senza dubbio!!
      Mi hai fatto un complimento bellissimo. Grazie!!
      Ogni viaggio, piccolo o grande, mi regala serenità. Seppur momentanea.

      Elimina
  17. Bei posti, a leggerti vien voglia di farci un giro. E non cercare di dare spiegazioni, non servono agli altri ne tantomeno a noi stessi! Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sicuramente hai altre mete interessantissime da poter visitare!!
      Niente spiegazioni allora... ;)
      Ti abbraccio.

      Elimina
  18. Bentornata :)
    ho voglia di Ibiza e Formentera...chissà perché :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che io non me la sono nemmeno tolta ;)
      Grazie Sara!!

      Elimina
  19. Bentornata!!!!
    Anch'io sono tornata da poco dalle meravigliose vacanze sigh!
    un abbraccio***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letto e commentato il post. Bentornata anche te!!
      Queste vacanze ce le siamo proprio meritate...
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  20. ...formentera è stata l'ultima vacanzuola degna di tale nome...
    non ci tornerei nell'immediato, ma debbo dire che è sempre una gran bella meta a cui approdare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Normalmente io non amo tornare nei soliti posti, la mia fretta di vivere mi porta a pensare che esistano troppi posti da visitare nel mondo!!
      Un altro weekend però, ce lo trascorrerei volentieri :)

      Elimina
  21. Ibiza...il mio stargate. Che ha anche ispirato il nome della mia bimba (Dalia, da Las Dalias)!
    Sei meravigliosa, che fortuna aver incontrato il tuo blog :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bellissimo nome quello della tua bambina!!
      Grazie a te per il meraviglioso commento :)

      Elimina

Translate

I miei post via mail

Like us on Facebook