157

BETA HCG #6 e seconda eco [Gli acrobati]

martedì, marzo 25, 2014

Quando penso a questo blog, vedo un lungo viaggio. Il mio. Ogni fermata indica una tappa importante della mia vita, nell'età adulta. Piccole e grandi cose, che mi hanno condotto fino qui. Il trasferimento in Brasile. L'adozione, che mi ha reso per la prima volta mamma. L'infertilità. La fecondazione assistita.
Ho consapevolmente scelto di condividere le avventure della mia vita. Con la stessa convinzione, ho deciso di metterci la faccia. Ho raccontato e documentato, passo dopo passo,  le fasi di ogni percorso, cercando di non tralasciare la parte emotiva. 
E' qualcosa a cui non so resistere, scrivere la mia vita. Incantarla dopo averla assaporata, nell'illusione di renderla eterna. Come un'istantanea, dove al posto dei pixel, ci sono tante piccole lettere.





Racconterò senza fretta, con la calma che si dedica alle cose delicate. Spiegherò i fatti, così come sono andati. Non so come andrà con le emozioni, sono ancora troppo confusa.
E' un compito difficile, spiegare qualcosa di assurdo, privo di ogni logica. Come ho più volte tenuto a precisare, mi ritengo una romantica. Nonostante questo, la mia testa non si trova costantentemente sulle nuvole. La mia casa è certamente lontana, ma non abito sulla luna e la matematica, anche a Bahia, non è un'opinione. 
Mercoledì scorso, i numeri parlavano chiaro. I valori delle Beta non solo non si erano moltiplicati, ma erano addirittura scesi.
Avventata o no, le Beta che scendono sono un segnale chiaro ed incontrastabile. Le Beta che scendono, sono il segnale ineluttabile di una gravidanza non evolutiva. Le Beta che scendono, non hanno permesso nemmeno alla nostra clinica di pronunciare parole di conforto.
Così, con la stessa furia scatenatasi nella mia testa, ho pubblicato l'ultimo post. Come se in quel modo il mio urlo acquistasse potenza e il mondo potesse accollarsi una parte di quell'insopportabile pena.
Non ho pianto, non subito almeno. Mi sono limitata a chiedere ossessivamente a mio marito, di dirmi che non era vero. Non ho fatto altro, per tanto tempo. Poi esausta, ho cambiato sinfonia.
Presuntuosa. L'aggettivo che mi sono ripetuta ad alta voce. L'ho ripetuto infinite volte, fino a fargli perdere di significato e ridurlo a semplice suono. Uno tra tanti. Presuntuosa, ho continuato a ripetere con una nota di disprezzo. Nell'aver creduto che la mia forza bastasse a tenere al sicuro i miei figli. Nell'aver gioito e creduto mio, qualcosa che ancora non mi apparteneva. Nell'aver tentato una corsa contro vento, stringendo in mano un pugno di sabbia. Ero pronta a pagarne il conto. Un conto maledettamente salato.
Ci tengo a precisare che, il post precedente, lo avevo scritto qualche ora prima. La perdita era relativa a mio padre, nel giorno della sua festa. Poi, avrei aggiunto il risultato delle nuove beta. Doveva essere la parte bella, quella!! Dal nulla, non avrei saputo mettere in fila due parole. La grammatica come un complicato enigma, a contrasto con la perfida lucidità dei numeri. 

Non mi soffermerò troppo sul dolore.
So di aver conosciuto un nuovo inferno, un girone fino ad oggi a me sconosciuto. L'ho toccato con mano, ci sono entrata dentro tutta intera e ne sono uscita a pezzi. Il mio viso, come anche quello di mio marito, porta chiari i segni dei giorni passati. Il panico disegna i contorni dei nostri lineamenti. Gli occhi brillano di una luce spenta e oscura. La paura ha smesso di essere una sensazione, prendendo forma in batticuore, tremarella, sudore e capogiro. Sono diventata l'ombra di me stessa. La mia gola ancora duole. È quello il punto dove si è accumulata la sofferenza. Respirare, è stata l'impresa più difficile. Il petto funge da baricentro, nel mio instabile corpo. Non sono mai stata così pesante, ho creduto di caricare dentro me tonnellate  e tonnellate di tormento. Qualcuno sa dirmi il peso del male?? 
Sono stati giorni di intimità famigliare e rabbia personale. Sono stati non giorni, non vissuti.

Venerdì abbiamo ripetuto le Beta. Avevo chiesto a mio marito di leggerle, come di consueto e di condividere quel numero direttamente con la clinica. Volevo solo interrompere la cura farmatologica. Continuare senza obiettivo, è un'insopportabile beffa verso il proprio corpo. La porta questa volta me l'ero chiusa alle spalle con prudenza e attenzione. Non volevo sapere niente, non sapendo che avrei scoperto l'inimmaginabile.
Le Beta erano salite in maniera decisa ed hanno continuato a farlo fino a ieri quando, per mia scelta, ho rifatto il prelievo per la sesta volta.





"Non ci capisco più niente..." - le uniche parole di Lui. Nemmeno io, amore mio. Nemmeno io.
Nessuno ha saputo spiegare. Il laboratorio nega un errore, tesi che invece sostiene la mia Barbie-ginecologa. La clinica si limita ad un às vezes acontece, per dire che succede e alzare la spalla verso l'inspiegabile. Nessuno ha fatto supposizioni di nessun tipo.
Il pomeriggio abbiamo fatto l'ecografia, la seconda. Non avevo cancellato l'appuntamento, per scongiurare possibili complicazioni.
E' comparsa una piccola camera gestazionale. Una sola. 
Non abbiamo esultato. Per l'esattezza, non abbiamo nemmeno sorriso. Ho avuto solo un sussulto, quando la dottoressa ha provato a captare il battito. Ho emesso un gemito, simile a quello di un animale ferito.
Nessun embrione in vista. Sembra sia cosa comune in quest'epoca della gravidanza e lo prendo per buono. Ho bisogno di cose normali e di non farmi domande. Ho imparato che i quesiti non sempre hanno una risposta. Un'informazione vecchia quanto l'universo, potreste suggerirmi a ragione.

Non posso tornare a scrivere con entusiasmo e serenità. Questi sentimenti non mi appartengono più. Non posso continuare a credere e penso che questo sia solo un prolungamento di quello che ad oggi mi sembra un calvario. Forse ho solo bisogno di tempo. Quello necessario perché questa situazione grottesca, prenda una posizione. Qualunque essa sia.
Ormai siamo preparati al peggio. Abbiamo toccato il fondo. Risalire, sarebbe l'alternativa.
Mi viene in mente il teatro dell'assurdo. La mancanza totale di logica nel susseguirsi degli eventi. L'assenza di significato e coerenza nelle conversazioni. Un dramma profondo, al punto da acquistare sembianze comiche. Mi viene in mente il circo, dove si alternano leoni in gabbia e tristi pagliacci. Si può sorridere di fronte a qualcosa di tragico. Sì può fare, davvero. Dondoliamo su un fottuto trapezio. Equilibristi. Veniamo spinti sempre più veloci e sotto di noi, si alternano terra e vuoto. Non ci sono funi di sicurezza. Ci gira la testa e non possiamo rallentare, nè saltare. Continuiamo a dondolare maldestramente, nauseati e stanchi. Quando camminiamo invece, lo facciamo su una fune tesa. Acrobati imprudenti e privi di esperienza, che avanzano sul filo della vita, incapaci di cambiare direzione e pronti alla fatale caduta nel baratro.
Questo però, signori e signore, non è un palcoscenico, né un parco giochi. Questa è la nostra cazzo di vita, ecco cosa è. Poteva andare peggio, lo so bene ed io non sono una vittima, non sono una martire. Ma ho sofferto come un cane.

Mentre scrivo, ascolto Mozart.
Una delle tre raccomandazioni che ieri mi ha fatto mia madre. E' un buon modo, ripartire dalle cose semplici.
Le altre due prevedono il mettere delicatamente le mani sulla pancia, accarezzando dolcemente e stare gioiosa tutto il giorno. Quest'ultima mi desta non poche preoccupazioni, in gioco ci sono la vita di mio figlio e il futuro della mia famiglia.
Il mio compito adesso, è quello di arredare il limbo in cui sono ospite. Sento le fiamme ancora vicine. Potrebbero ingoiarmi di nuovo, senza preavviso e senza possibilità di ritorno. Mi guardo bene dal voltarmi indietro, come se temessi la sorte toccata ad Orfeo. Non voglio vedere il mio sogno risucchiato all'interno di quel mondo diabolico. Così, avanzo lentamente, consapevole di aver avuto anche io una seconda chance.
Non so come andrà. Vorrei tornare a credere nella meraviglia, nello stupore, nella potenza della vita come segreto. Quello riservato alle cose preziose. Ma qui è tutto così fragile. Ogni parola di questo post è stata ponderata e messa sulla bilancia. Ma comunque, quello che scrivo oggi, potrebbe non valere più domani. Il destino lancia onde anomale. Mi ero illusa di poter vivere questa gravidanza come una donna normale. Sbagliavo. Allora vivo come la natura mi impone, divisa tra incertezza e attesa. Mi privo dell'abituale entusiasmo.
Posso sopportarlo, per un pò. 

Questo post è per voi. Per chi mi ha appoggiato, per chi ha saputo condividere la felicità prima e il dolore poi. Per chi mi ha letto, per chi mi ha scritto qui e per chi lo ha fatto in privato, soprattutto.
Non ho ancora chiaro se si tratti di illusione. Non so se quella camerina è vuota, oppure è abitata da un cuore che batte due volte più veloce del mio. Non so se quello che è accaduto possa chiamarsi miracolo o in maniera blasfema, culo. Soprattutto non so e come me, nessuno può sapere, cosa accadrà nei prossimi giorni, nelle prossime settimane.
Non ci saranno altre Beta, fonte di stress e angoscia. Ci sarà un'ecografia la prossima settimana. Sarà il giorno del mio compleanno e mi domando se il fato avrà in serbo per me un regalo o cosa.
O cosa...


La mia famiglia, vista dalle mani artistiche di mia suocera. La leggenda del gufo narra che...



"Ci sono due specie di persone. Ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono. E ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita. Ci sono gli attori. E ci sono i funamboli."
[Neve - Maxence Fermine]

ti potrebbero anche interessare

157 commenti

  1. Nel leggere le tue parole mi sento spettatrice impotente di voi acrobati in questo circo che lascia senza fiato.
    Un abbraccio dolce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante il ruolo di equilibristi, l'impotenza è una sensazione comune.
      Grazie carissima.

      Elimina
  2. Speriamo con te. Come molte di noi sanno essere equilibristi è faticoso. Speriamo di applaudirvi alla fine del numero. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto alcuni tuoi post vecchi, nel tentativo ancora non del tutto riuscito di ricostruire parte della tua storia.
      Udire quegli applausi sarebbe una gioia che oggi non riesco nemmeno a contemplare!!

      Elimina
    2. Ti scriverò in privato, a tempo debito perché ora è il tuo tempo di
      Cova e pazienza (d'altronde è già nominato il frutto della pazienza, pazienza che ogni donna "disfertile" impara suo malgrado) per farmi conoscere meglio e conoscerti meglio, se ne avrai voglia. La mia storia di madre nel cuore non la trovi sul blog perché anche mio marito ha un blog (ma di cinema) e non volevo che i suoi lettori sapessero troppi dettagli dei nostri problemi. Avrei voluto parlarne più liberamente ma era difficile.
      Però sul blog ci sono altri pezzi di me. Ma come dicevo prima ora ci sei tu. Ancora prima di "voi". E il tuo compleanno spero ti porti sole. Dentro

      Elimina
    3. Allora aspetterò una tua mail. Ho voglia di conoscere te e la tua storia, che non deve essere stata una passeggiata. Grazie per le parole delicate, il conforto e il grande rispetto. La cara Ila non deve esagerare quando parla così bene di te!!
      Spero anche io in un compleanno pieno di luce e vita.

      Elimina
  3. Senza parole....Eva credici credici credici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ancora troppo presto. Col tempo forse tornerà la speranza e magari anche la convinzione di poter diventare mamma per la seconda volta!!
      Grazie Ceci, il tuo entusiasmo è sempre un toccasana.

      Elimina
  4. Probabilmente lo avrete già pensato voi, ma questo andamento delle beta non potrebbe essere dovuto al fatto che prima c'erano due embrioni che crescevano mentre ora sta continuando a farlo solo uno? Ho sempre odiato queste beta, fonte inesauribile di stress!! In bocca al lupo per la prossima eco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere una spiegazione, anche se in realtà nessuno dei miei medici ha prospettato questa possibilità. Non so più cosa pensare. Avrebbe senso, considerato che la camera gestazionale sembra essere una sola, ma purtroppo rimarrà un quesito irrisolto.
      Le Beta sono micidiali e sono felice di non doverle più ripetere. Grazie Serena!!

      Elimina
  5. Oh Santo DIO che altalena Eva davvero è sicuramente durissima, ma io spero tanto con te che si assesti sul positivo. Un compleanno magnifico ti auguro ma immenso proprio.
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserci sempre Sandra. Me lo auguro anche io un bel compleanno. Anche se, continuando di questo passo e con tutto questo stress, ne dovrò festeggiare almeno il doppio di anni!!

      Elimina
  6. Ma pure le beta devono rompere?!! E che cavolo!!! Questa è una maledetta corsa ad ostacoli...con mille ostacoli!
    Eva, ci sono, ci siamo. Speriamo in una risposta chiarificatrice dall'eco. E respiriamo profondamente...tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, gli ostacoli sono tanti e il traguardo è ancora lontano, invisibile agli occhi.
      Ma non possiamo fare altro che stare tranquille, entrambe!!
      Grazie per la mail. L'ho apprezzata tantissimo.

      Elimina
  7. cara Eva, quel numero mi sembra veramente grande e bello, sempre da "profana"... ma mercoledi scorso mi sentivo che non poteva essere andata male, non poteva andare male... e ora mi sento che questo e' un numero meraviglioso e che quella camera e' piena, e per il tuo compleanno avrai il regalo piu' bello ;-)
    Sono ottimista, decisamente.

    Come tu scrivi, ci hanno tolto lo stupore e la meraviglia.... l'incoscienza della felicita' dico io... recupererai tutto tra nove mesi ;-)

    Vi penso tanto (ogni giorno passavo di qui, ma sono rimasta in silenzio).
    E sono ottimista, io ci credo.

    Abbracci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho ripensato spesso al tuo commento nel post precedente. Me lo sono anche riletto più volte. Era un messaggio di speranza, di chi non poteva credere ed i fatti ti hanno dato ragione, per ora.
      Anche se non riesco a condividerlo, il tuo ottimismo mi piace.
      Concordo sullo stupore, che non avrà mai più lo stesso fascino. Anche nelle cose belle, ci sarà sempre un'ombra a ricordarci la realtà.
      Grazie Marica. Un abbraccio speciale a D, che è sempre più bello!!

      Elimina
  8. Sono con te. ti penso tanto. l' imponderabile fa questi scherzi. speranza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è stato giocato uno scherzo di pessimo gusto. Grazie di cuore!!

      Elimina
  9. Tesoro mio. Rimango in apnea. Io poi, ho imparato a respirare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna tesoro. Trattengo il respiro e spero un giorno di imparare da te.

      Elimina
  10. Spero con tutto il cuore che le cose vadano per il meglio! Ti penso, tanto, non ci conosciamo ma ti capisco e ti sono vicina! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. A volte non importa conoscersi personalmente per provare empatia.
      Ti abbraccio anche io.

      Elimina
  11. Anch'io come Marica.
    Compresi i passaggi di qui.

    Quando la vita ci segna profondamente nella maternita', nessuna gravidanza che arrivi dopo, in qualsiasi modo, puo' essere vissuta con quella leggerezza e spensieratezza "di chi non sa", bisogna solo provare a crederci; difficile lasciarsi trasportare dal sogno e dallo stupore, sempre in bilico tra quello che ci hanno tolto e quello che ci e' stato dato.
    Che e' nostro,
    Che ci riprenderemo.

    Io ci credo.
    Un abbraccio a voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai nascosto il fascino che provo verso le tue parole. Sono perfette così come sono e ogni aggiunta suona di troppo.
      Allora solo grazie. Per queste parole, per quelle in privato, per i passaggi, per crederci a dispetto di me.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  12. Lo sapevo Eva...ho visitato il tuo blog con cadenza giornaliera. Mi aspettavo un tuo post di errata corrige, un miracolo...o una botta di "culo" come dici te, non so cosa sia...ma un passo alla volta, si va avanti, per forza, è impossibile restare fermi. Fiduciosa di ricevere buone nuove...ciao cara Eva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Doris!! Averti incontrata è stata per me una fortuna.
      Grazie per essermi sempre vicina, qui e in privato. Non ho risposto a te, come a nessuno. Non ne avevo la forza. Adesso però posso dirtelo, per quanto possibile sì, col tuo messaggio mi avevi sollevata!!

      Elimina
  13. Pazzesco. Pazzesco. Non ci sono punti fermi ne' certezze. Mai sentita una situazione cosi'. Ma ci piace, e stiamo a guardare. Bacio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem io, mai sentita una storia del genere. Nemmeno internet è riuscito ad aiutarmi a trovare un'esperienza simile, vissuta sulla pelle di qualche sciagurata come me!!
      Grazie per l'altro messaggio, anche. Bacio a te e alla Picci.

      Elimina
  14. Io voglio pensare ad un esserino che si attivato un po' in ritardo, un po' un pigrone, come me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che giustificherebbe l'abbassamento delle beta?!! Così fosse va bene. Qui abbiamo smesso di avere furia già da un pò!!

      Elimina
  15. Non so che dire.. Trovi sempre le parole giuste per vestire i tuoi sentimenti e mi arrivi sempre. Lascio te ad essere cauta mentre io ci voglio vedere tanto in quella camera e ti penso con tanto affetto.... Un abbraccio, uno forte anche a tuo marito che vive queste montagne russe con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace pensare che tanta è la mia cautela, quanta la speranza di chi mi pensa con affetto. Grazie cara. In effetti mio marito ne ha bisogno quanto me, pur affrontando le cose diversamente, i sentimenti sono gli stessi.
      Col rischio di ripetermi, ogni volta che vedo tue foto mi emoziono. Sei bellissima.

      Elimina
  16. Non so che dire.. Trovi sempre le parole giuste per vestire i tuoi sentimenti e mi arrivi sempre. Lascio te ad essere cauta mentre io ci voglio vedere tanto in quella camera e ti penso con tanto affetto.... Un abbraccio, uno forte anche a tuo marito che vive queste montagne russe con te.

    RispondiElimina
  17. Cara Eva ormai a questo punto credo sia evidente che questo è il tuo bizzarro modo di diventare madre.
    Anche NE è entrato nella tua vita, l'hai tenuto in braccio ed hai dovuto crederlo perso prima di poterlo accogliere per sempre nella tua vita come figlio.
    Mi piace pensare che il destino abbia voluto rendere i tuoi figli fratelli d'avventura se non di sangue creando fra loro un legame più forte di qualunque cellula, perchè entrambi saranno nati nel cuore della loro mamma e del loro papà prima ancora che in una pancia.
    Vi abbraccio forte che più forte non si può.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo quello che hai scritto!
      Voglio crederlo anche io così!

      Elimina
    2. Alessandra questa riflessione è bellissima. Bellissima!!
      È vero, con N.E. è successa la stessa cosa. L'ho sentito dentro me dal primo istante, ma ho dovuto perderlo prima di poterlo chiamare Mio.
      Grazie per questo pensiero stupendo.
      Abbraccio te e il tuo bambino

      Elimina
  18. Eva è incredibile, già ogni gravidanza è difficili,per il cumolo di emozione, aspetettaive, paure, se poi prima ci sono stati problemi, sono davvero montagne russe. Io avevo avuto un aborto spontaneo alle 7, ricordo quelle maledette beta, fare le analisi più volte, essere felici perchè salite, scoprire che invece erano salite troppo poco....La mia seconda gravidanza è stata caratizzata da ansia fino al 3 mese. I miei amici mi dicevano "non sei felice"?? Io mi sentivo nelle fiamme. Spero che quanto prima tutto passi ..tutto si tranquillizzi. Vi abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È anche questo il pensiero che non mi permette di godere della buona notizia. La consapevolezza che potrebbe comunque finire da un momento all'altro, senza alcuna spiegazione.
      Mi aspetta almeno un altro mese e mezzo di ansia e paura, ma passarlo con questo stato d'anima significherebbe che almeno la gravidanza procede... Io lo spero tanto!!
      Ti abbraccio

      Elimina
  19. Speriamo questa sofferenza venga ripagata!!! Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  20. Ho ricevuto solo ora la tua newsletter per questo non avevo visto il tuo post..
    Purtroppo io ho vissuto un travaglio molto simile quando ho perso il mio primo bimbo e posso capire questo alternarsi di pensieri positivi e negativi. Una camera gestazionale che non c'è in un epoca in cui dovrebbe già esserci, qualche giorno dopo le beta che sono scese e poi la camera gestazionale che compare due giorni dopo, ma vuota... Purtroppo la mia è rimasta vuota, ma ti auguro con tutto il cuore che la tua sia presto abitata. Capisco che tu non possa essere più come prima. Nella mia quarta gravidanza, anche se niente faceva pensare a dei problemi, io e mio marito non ci siamo concessi di pensare a nostro figlio fino a dopo la morfologica. Solo a quel punto è arrivata la serenità..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la tua mail e ho immaginato che non avessi ancora letto questo post. Grazie di cuore. Avevo bisogno di qualche giorno di silenzio, lo richiedeva la situazione stessa, con tutta la sua incertezza che ad oggi è ancora tale!!
      Io non so se dentro quella cameretta c'è il mio bambino e dovrò aspettare ancora qualche giorno prima di scoprirlo. Ma lo spero con tutta la forza che posso, nonostante il pessimismo, nonostante tutto. So che se andrà avanti, ci vorrà molto tempo prima di crederci davvero. Non posso fare altro che attendere, risposte e serenità.

      Elimina
  21. Stavolta no ti dico nulla, non voglio tirartela..ma in medicina e' anche cosi...tieni duro, stai li' dove sei, non ti muovere
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi muovo, cerco di essere forte e calma. Mi prendo cura dei miei bambini e non mi faccio domande inutili.
      Spero basti per affrontare questi giorni.
      Grazie cara

      Elimina
  22. Piango senza ritegno. Di felicita'. Per te e e per voi.
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  23. Eh insomma ... Che scherzi che fa questo destino!
    Noi continuiamo a crederci, a sperare e a incrociare le dita ... anche se sembra che tutto vada a rotoli! Ma hai ragione, una volta toccato il fondo non si può che risalire!!!
    Spero di leggere presto tante cose belle!!! Un abbraccio
    Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non ha un grande umorismo questo destino!! Spero di poter scrivere cose belle nei giorni a venire.
      Grazie ancora una volta Benedetta.

      Elimina
  24. Anch'io come le altre ero col fiato sospeso, volevo consolarti come si fa con un'amica ma dentro sentivo che il discorso non era concluso, avevo paura d' illudermi e quindi d'illuderti ma qualcosa non mi tornava e speravo, speravo con tutto il cuore di leggere quello che hai scritto ora...fai bene a misurare le tue emozioni ed i tuoi sentimenti, se tutto andrà come deve andare, piano piano ne assaporerai la gioia, magari non sarà come una gravidanza che avviene senza problemi ma poi si superano...Io ce l'ho fatta, nonostante le numerose delusioni e il dolore fortissimo, ad un certo punto mi sono sentita che potevo crederci, che potevo gustarmi ogni cambiamento ed ogni sensazione e così è stato...in bocca al lupo cara :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto entrambi i tuoi commenti sul vecchio post e mi hai consolato, proprio come un'amica. Cara Lia, le tue parole sono sempre piene di sincero affetto e mi trasmettono tanto calore. So che puoi capire le mie sensazioni, come anche le paure. Spero di poterne parlare proprio come te, tra qualche anno, ricordando un momento difficile e una felicità ritrovata. Per quanto pessimista possa essere, eisterà sempre una parte di me che ci crede con tutta se stessa.

      Elimina
    2. Fai bene cara, senza speranze ed aspettative la vita sarebbe un piattume totale...più guardo il tuo bimbo e più lo trovo meraviglioso!!! :-)

      Elimina
  25. Il batticuore rimbomba fino a qui e collima all'unisono con chi prega e spera con voi..
    Non c'è stato giorno in cui non ti ho pensata, aggiornavo la tua pagina in attesa di leggere quello che ho letto oggi..
    Un passo alla volta si fanno grandi distanze e allora facciamoli piano, in equilibrio e senza guardare troppo in basso..
    Noi siamo qui, pronte a riprenderti se cadi ma sicure che ormai la strada è questa, lo dico piano ma lo dico..La strada è questa!
    In bocca al Gufo Tesoro
    http://www.youtube.com/watch?v=_hpb95xhmsc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che mi hai pensata e la tua vicinanza l'ho sentita. Non solo attraverso le parole scritte qui e in privato.
      Essere ancora in strada, è già un'enorme fortuna. Me lo ripeto ogni giorno. Speriamo sia come dici tu, speriamo sia quella giusta.
      Grazie per il video amica mia e bellissime le immagini del Ponte Vecchio.

      Elimina
  26. Trattengo il respiro. Fino al prossimo aggiornamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è rimasto impresso il tuo commento nel vecchio post. Il tuo conoscermi attraverso i racconti di un'amica.
      Grazie per avermi scritto ancora.

      Elimina
  27. Insomma io credevo che le Beta fossero una certezza e invece manco di loro ci si può fidare. Non dico nulla tesoro mio, perché so quanto possa essere dura una speranza infranta e immagino quanto tu sia timorosa. Aspettiamo. Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, ne ero convinta anche io. Adesso non so davvero più in cosa poter credere.
      Aspettiamo... sembra che non possiamo fare altro, noi donne dalla bizzarra fertilità!!

      Elimina
  28. E' stata Julez a dirmi ieri, in uno dei nostri fitti messaggi, che avevi scritto un nuovo post e che le beta erano cresciute...Mi è andato il cuore in gola! Appena ho potuto sono corsa qui a leggere, a leggerti. Oh dolce Eva, non mi esprimo e non ti dico nulla per non perturbare questo momento così sospeso, ma il mio cuore e i miei pensieri sono con te. Non aspetterai sola l'eco di settimana prossima, questo è certo. Siamo qui tutte a trattenere il fiato e a pensare una preghiera per quella piccola cameretta. Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ila, il tuo appoggio è diventato fondamentale per me. Adesso tu devi pensare a te stessa però, ai tuoi stupendi ovetti che stanno facendo il loro lavoro dignitosamente.
      So di non essere sola, tu e le altre me lo ricordate continuamente con parole bellissime, che sono l'unico balsamo per la mia anima. Non riesco ad immaginare questo percorso senza di voi.
      Ti abbraccio anche io e aspetto news sul pick up!!

      Elimina
  29. che fatica. spero di poter festeggiare con voi il tuo compleanno. ci credo ancora. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'impresa di dimensioni titaniche!! Sarebbe bello poter festeggiare, almeno un pò.

      Elimina
  30. crediamoci! :)
    credo che non bisogna mai chiedersi il perché delle cose belle. Per ora sorridi e guarda avanti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sorriso c'è. Magari piano piano ricomincio anche a crederci!!
      Grazie Sara

      Elimina
  31. Ma che bello, quanto sono contenta! Immagino che ora faccia tutto più paura, che non ti voglia concedere troppi sorrisi...io stessa, non per natura ma per scaramanzia, stupida scaramanzia forse, non esulto mai troppo davanti alle belle notizie, almeno in un primo momento...ma devi continuare a crederci, non a sperarci, ma a crederci...guardare in positivo e' il miglior modo per influenzare il proprio destino...e noi siamo tutte con te! Bellissima la creazione di tua suocera! Un abbraccio forte Eva cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono scaramantica, anzi. Sono impulsiva e dal facile entusiasmo. Non adesso però, non più.
      Credo anche io che essere positivi possa aiutare, anche se non cambierà il destino.
      Mia suocera ha una creatività fantastica, aiutata da un'abile manualità. Adoro le sue creazioni!! Grazie per l'abbraccio cara, soprattutto per quello che mi è arrivato in privato.

      Elimina
  32. Ho trovato il tuo blog mentre apsettavo l'esito della mia seconda ICSI e, anche se non ti conosco, spero di cuore che il tuo sogno si avveri e che alla prossima eco tu possa sentir battere il cuoricino del tuo piccino. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero sinceramente che il tuo esito sia stato positivo e che il tuo percorso sia tutto in discesa!! Auguro ad entrambe di poter udire il suono di un piccolo cuoricino che batte forte.
      Grazie Chiara

      Elimina
  33. cara Eva, cara Eva.
    Non c'e' altro da aggiungere, rimaniamo qua in attesa

    RispondiElimina
  34. Tutto continua a sembrare un film, quelli da lacrimoni e sorrisi alternati...
    e io continuo ad aspettare il lieto fine!
    Gufi stupendi quanto voi
    Ti stringo:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sembra più un horror ultimamente.
      Grazie Nina bella!!

      Elimina
  35. Vi penso. Non aggiungo altro, siete nei miei pensieri.

    RispondiElimina
  36. Leggendo il tuo post si capisce benissimo come tu stia prendendo questa notizia in punta di piedi. Anche la mia gioia per voi è ponderata, non voglio sbilanciarmi. Spero con tutto il cuore che il tuo compleanno porti una ventata di sollievo per tutti voi.

    PS. Il gufo è un animale importante per me, ce l'ho tatuato insieme alle iniziali dei miei e colleziono una infinità di piccole statuette o pupazzetti. Mi ha sempre portato "fortuna" e spero che la gufamiglia fatta da tua suocera porti un po' di fortuna anche a voi.

    Un abbraccio,
    Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la speranza è che il mio compleanno diventi un bel giorno per festeggiare!!
      Credo di averlo visto il tuo gufo, su IG... Ho una leggera ossessione per i tatuaggi!! Speriamo porti fortuna anche a noi e che tra qualche mese, si possa aggiungere un altro piccolo gufo. Lo spazio mia suocera ce l'ha lasciato!!

      Elimina
  37. Oooh Eva, forza forza che mi sembra che stiate risalendo la china...ti dico solo che anziche' Reagente ho letto 'Raggiante'. Anche secondo me e' un ottimo numero :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se quel numero vada bene o meno... Mi attacco al fatto che sia cresciuto.
      Raggiante mi piace, decisamente!!

      Elimina
  38. Le donne "normali" non vivono la gravidanza serena e spensierata. Non sentirti diversa, sei una mamma come tutte le altre. Ti auguro che il tuo sogno resti attaccato forte forte e che ti dia la possibilità di farti arrabiare e preoccupare per tutta la vita. :)
    con immenso affetto, Licia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, tutte a modo nostro viviamo le preoccupazioni. Diciamo che la differenza sta nella consapevolezza di quello che ci aspetta nel caso di un fallimento. Un altro tentativo, significa molto di più di un semplice riprovarci!!
      Lo dico anche io, il mio bambino inizia a farmi dannare presto... Spero continui a farlo, per sempre.
      Grazie cara Licia, con altrettanto affetto.

      Elimina
  39. Quandi nulla è ancora perduto...
    Io continuo a sperare x te, x voi.

    RispondiElimina
  40. Mi ero persa questo post, non so come! Non credevo ai miei occhi! Eva :) continuo felicemente a sperare con voi, fai benissimo a non ripetere le beta, sono solo ansia pura. Io dissi a me stessa vada come vada. Peró capisco che tu abbia dovuto farle :) dai piccolo cuoricino, batti forte forte per la tua mamma e per tutte noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino ad ora era necessario farle, ma sono sollevata dalla consapevolezza di non doverle più ripetere. Ormai l'ecografia basta per dare qualunque tipo di risposta.
      Penso continuamente a quel cuoricino, mi chiedo se esista e se in questo momento esatto stia battendo forte!! Sei un tesoro, grazie.

      Elimina
  41. Ah ecco, l'amica della quasimutter sono io! Ora la sgrido perché aveva dimenticato di aggiornarmi!!! -.-'

    RispondiElimina
  42. e così ancora attesa, con il fiato sospeso e le mani tremanti...
    attesa che questa vostra attesa possa finalmente essere gioiosa come merita di essere.
    E mentre aspettate io ti riporto la frase alla quale mi sono aggrappata quando la disperazione e la paura stavano per trascinarmi a fondo: "ci vogliono sia il sole sia la pioggia per fare un arcobalmeno"...
    tratteniamo il fiato e speriamo che passi la tempesta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima frase, la porterò con me in questi giorni di difficile attesa e ne farò tesoro. Abbiamo avuto il sole prima, la pioggia dopo...sarebbe bello vedere quei colori, prima o poi.
      Grazie.

      Elimina
  43. Oddio... che strana questa cosa delle beta che si abbassano e poi si rialzano... ma allora vuol dire che c'è ancora speranza! Che bello!!! =D Io rimango qui a fare il tifo nel frattempo! La "politica delle beta" è molto diversa dove sono seguita io... loro ti dicono di farle solo 2 volte e poi la prima ecografia non prima della settima settimana perché, appunto, prima non è detto che si possa vedere qualcosa di significativo. Io ce l'ho domani, puoi immaginare l'ansia...! Continuerò a seguirti e spero con tutto il cuore che vada tutto per il meglio, anzi, sono certa che sarà così! Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anche la mia clinica chiede di fare le Beta solo due volte. Io le avevo ripetute una volta in più, per via di quel primo valore "indeterminato". E' stata la mia ginecologa a chiedermi di ripeterle, non vedendo niente durante la prima eco, cosa abbastanza comune all'inizio della quinta settimana.
      Sempre la clinica, ha chiesto la prima eco alla sesta settimana, dove infatti si è visto la camerina. Credo che con un'attrezzatura più sofisticata di quella della mia gine, sarebbe stato possibile vedere qualcosa in più [ammesso che ci sia qualcosa, si intende!!].
      Anche io sarò alla settima settimana, quando farò la prossima eco.
      In bocca al lupo per l'eco di domani, andrà tutto benissimo e sarei felice se tu mi facessi avere notizie.

      Elimina
  44. Bimba, io incrocio le dita per te. Siamo tutti col fiato sospeso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Speriamo di tirare presto il fiato!!

      Elimina
  45. Odio le beta con tutto il cuore, ho provato sulla mia pelle quanto sia infide e fonte di stress....
    Ti auguro di sentire un tamburello nella prossima eco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Beta sono spietate.
      Lo spero tanto anche io!! Grazie.

      Elimina
  46. Sai cosa mi piace tanto, ma tanto del tuo blog? Che rispondi sempre a tutti. Guarda qua che valanga di commenti. Te lo meriti davvero tutto questo sostegno. Bacio grande bella mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con questa gravidanza dai valori ballerini, sto praticamente facendo la vita dell'eremita. O del vegetale. Inoltre N.E. è abbastanza autonomo ormai da permettermelo. E' una cosa che ho sempre fatto. Chi mi scrive, lo fa per lasciarmi un messaggio d'affetto diretto e molto spesso articolato. Ci tengo troppo a rispondere :)
      I miei commenti sembrano tanti per questo, bisogna fargli la tara del 50%!!
      Grazie Tizi <3

      Elimina
  47. Che casino.....sono senza parole per l'angoscia che immagino dobbiate provare.......non ho consigli, solo una mano che stringe la tua a distanza per darti sostegno..........dacci notizie....

    RispondiElimina
  48. [... ma quanto e' bello NE? lo so non c'entra nulla con questo post, ma ha un viso spettacolare...]

    RispondiElimina
  49. Ci sono. Non ho mai smesso di pensarti, nemmeno un momento. Ma meriti parole speciali e non ero in grado di dartele.
    Te le mando ora.
    Come stai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole ricevute. Bellissime, grazie.
      Io sto. In attesa.
      Ti abbraccio

      Elimina
  50. perdona il mio silenzio.
    non ci riesco.
    è un mio limite.
    mi congelo.
    Riesco a gioire dentro di me ma so che i meccanismi in questi casi sono talmente sottili e le situazioni talmente in equilibrio, che anche solo una parola potrebbe non essere adatta.
    Lo so per mia esperienza.
    Dunque sono in silenzio, ma ci sono.
    ti abbraccio stretta.

    annallafinearrivamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo capisco. Va bene così.
      So che ci sei, al di là delle parole.
      Ti abbraccio anche io.

      Elimina
  51. E come disse qualcuno di cui non ricordo la faccia "beh, non ci resta che vivercela".
    Se cuore batte numeri, vado dai miei professori dell'università e gli ribalto i teoremi.
    Un grande abbraccio carissimi che qui sembra farsi interessante ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In caso positivo, mi offro come cavia umana per provare che cuore vince su numeri e teorie!! Pochi giorni e lo sapremo...
      Grazie mille caro. Un abbraccio.

      Elimina
  52. Ci sono Eva...sto col fiato sospeso in questi giorni faticosi ma non ho mai smesso di sperare. Come ti ho sempre detto anche di me: oggi crediamoci, il dolore, eventualmente, lo affronteremo domani. Che tanto non ti ci puoi preparare. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettavo il tuo commento.
      E' una bella filosofia, da seguire alla lettera. E' così inutile vivere il dolore in anticipo.
      Non posso dire di essere gioiosa, ma questa fragile tranquillità mi permette di lasciar scorrere il tempo, tra un'attesa e l'altra.

      Elimina
    2. Cara Eva, ti mando un pensiero e cerca di stare meglio che puoi. Notte.

      Elimina
  53. Che altalena di emozioni... come dev'essere difficile. Ti stringo, con un sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è una gran confusione, ma teniamo duro.
      Grazie per il sorriso, soprattutto :)

      Elimina
  54. Dai, dai, dai... forza e coraggio cara Eva...

    È una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. È una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza.
    Per ogni fine c’è un nuovo inizio.

    (Il piccolo principe Antoine de Saint-Exupèry)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella citazione. Così vera...
      Me la tengo stretta per quando lo sconforto sembra avere la meglio!!
      Grazie Lisa

      Elimina
  55. Tutti i miei pensieri positivi sono rivolti a voi: che questa altalenante avventura si concluda con un pancione grande grande, pieno di amore!
    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sogno quotidianamente di quel pancione grande. Sarebbe davvero bello diventasse realtà.
      Grazie di cuore Ilaria

      Elimina
  56. Cara Eva non voglio aggiungere parole ai tuoi pensieri e a questi giorni complessi, difficili come l'alternanza della gioia e dell'inferno. Spero solo. Spero, ti stringo, ci credo e chiedo per voi solo energia positiva. Quella della vita.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima!! E' proprio quello di cui ho bisogno, positività e affetto.
      Desidero con tutta me stessa che ci sia vita e che rimanga dentro me.
      Grazie mille

      Elimina
  57. Vi penso e faccio il tifo per te, Roberto e NE che è sempre più bello!

    RispondiElimina
  58. Hai tante sostenitrici che non conosci ma fanno il tifo per te ed io sono tra loro.
    Forza.
    Giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesco ad immaginare questo percorso, senza il vostro appoggio.
      Grazie di cuore Giusi

      Elimina
  59. Hai conquistato anche me che sono qui per caso e ti lascio per caso un segno scaramantico un piccolo scongiuro per voi, con una gran sensazione positiva
    Ligth and love valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La casualità ha sempre un fascino particolare.
      Spero tanto che la tua sensazione sia giusta!! Grazie Valentina.

      Elimina
  60. In bocca al lupoooooooooooo!!!!!!!!!!! La lupa é una mamma dolce e premurosa, come lo sei tu, perciò che non crepi il lupo ma che continui nel suo splendido ruolo affidatogli dalla natura!!!
    spero di avere presto tue notizie!!! Un abbraccio, cara...<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lia!!
      Sei davvero cara a passare spesso di qui, per lasciarmi un pensiero!! Non tarderò a dare notizie, appena sapremo. Promesso!!
      Ti abbraccio con affetto

      Elimina
  61. tic e tac tic e tac....
    spero di leggerti presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è il suono della mia testa, da tanti giorni ormai :)
      Scriverò presto!!

      Elimina
  62. Caspita che ansia...che limbo...
    dai tieniti forte e mantieni l'equilibrio finche riesci...
    La speranza e' una grande cosa..resto incrociatissima per voi ***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io me lo ripeto spesso, sperare è sempre meglio di niente!!
      Grazie mille Bianca

      Elimina
  63. Allora....quanto manca all'evacompleanno?!?!?!? <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole ancora un pò di pazienza... Senti da che pulpito :)
      Un abbraccio Ceci cara!!

      Elimina
  64. Non so quanto conta ma ti lascio un pensiero anch'io ...un abbraccio fortissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conta tanto, tantissimo.
      Grazie Mìgola. Un abbraccio.

      Elimina
  65. Quanto ti peeeeeeenso!
    E intanto https://www.youtube.com/watch?v=_GxqR-W7I4w
    <3

    RispondiElimina
  66. In bocca al lupo! Spero di avere presto buone nuove. Sarebbe veramente il compleanno perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, per avermi scritto ancora :)
      Speriamo sia un bel compleanno... Speriamo!!
      Un bacio a quello splendore del tuo bambino.

      Elimina
    2. Allora auguri da me e il mio attesissimo splendore AleLeo a te e alla tua meraviglia sorridente N.E.
      E un altro in bocca al lupo che male non fa!

      Elimina
  67. Buon Compleanno! E' oggi vero? Io non ho ancora iniziato la scalata della montagna pma e non vedo la vetta ma mi sto informando leggendo tanto, amo il tuo blog anche se non ho mai commentato ti seguo da mesi e ho letto gran parte dei post vecchi, mi sono emozionata nel bene e nel male con te! Ti ho pensata tanto in questi giorni, come fossi una cara amica e oggi mi sento di scriverti per farti arrivare un po' di affetto e di positività.
    Ti Abbraccio.

    Marianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marianna!!
      Sì, è oggi.
      Fai bene a leggere e ad informarti. Se necessaria, la pma è una strada assolutamente percorribile. Come avrai letto attraverso me e chiunque ci sia passato, è anche piena di emozioni. Di ogni tipo!!
      Grazie per questo bel messaggio, che mi arriva come una carezza, in uno dei momento più delicati della mia vita.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Ed era proprio quello che voleva essere: una carezza <3
      Mi sento lì con te Eva, col cuore gonfio di paura e speranza..pronto ad esplodere di gioia!
      E continuo ad Abbracciarti stretta stretta.

      Marianna

      Elimina
  68. Passo sempre di qua, tutti i giorni in attesa di novità spero belle e positive, e oggi ti lascio il mio abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scriverò appena possibile, appena saprò, promesso. E sarebbe bellissimo se potessi farlo col cuore pieno di felicità...
      Grazie <3

      Elimina
  69. Buon compleanno, spero porti con se una stupenda sorpresa. :)
    Grazie per il tuo augurio, putroppo anche la nostra seconda ICSI non ha funzionato, ma proveremo ancora una volta, la speranza non ci abbandona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tanto Chiara. Fate bene a riprovarci, è quello che farei anche io. Senza dubbio.
      Spero tu mi tenga informata. Mi farebbe tanto piacere!!
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  70. P.S.: ma quanto à bello il tuo bimbo! :D

    RispondiElimina
  71. Ti auguro

    Ti auguro la gioia di avere sempre qualcuno con cui dividere ogni cosa…

    Ti auguro di avere dei bei ricordi
    cui ritornare col pensiero nei brutti momenti…

    Ti auguro una tra le migliori piccole gioie quotidiane:
    aprire un libro che ricordi bene,
    lasciarne le pagine,
    leggere le prime parole famigliari

    Ti auguro la primavera e la meraviglia di constatare che è sempre migliore di quanto avevi osato sperare.

    Ti auguro la felicità di un regalo da un bambino:
    – un mazzo di denti di leone appassiti,
    – una caramella succhiata a metà
    – una rana
    – un bacio

    Ti auguro che tu possa, anche se solo una volta nella vita, vedere qualcosa di infinitamente raro, strano e bello.

    Ti auguro la malinconia di un giardino in inverno e, dopo mesi d’attesa, i piccoli, verdi vegetali della primavera.

    Ti auguro di rimanere affascinato dall’infinita varietà della vita animale
    Ti auguro la fiducia di una creatura selvatica, conquistata con pazienza e amore.

    Ti auguro che tu possa non dover comprare l’amore al prezzo dell’umiliazione.

    Ti auguro che tu possa sempre trovare le parole giuste per mantenere al loro posto gli spacconi e avere abbastanza forza nelle ginocchia per camminare con dignità.

    Ti auguro che tu possa avere un cuore pieno d’amore e giudizi accorti.

    Ti auguro la gioia di essere desiderato, e di trovare il regalo perfetto, sentire il profumo della terra, dal prato aperto.

    Ti auguro lettere:
    con una calligrafia che riconosci immediatamente, con una calligrafia che non vedevi da anni.

    Ti auguro lettere piene di elogi, piene di incoraggiamenti:
    lettere di gratitudine e di amore.
    Ti auguro lettere sciupate,
    macchiate di inchiostro, scritte tutte storte, coperte di baci.

    Ti auguro la felicità di dimenticare il passato e di trovare nuovi inizi.

    Ti auguro la felicità delle idee,
    l’eccitamento della ragione,
    il trionfo della conoscenza,
    lo schiarirsi della vista, l’acuirsi dell’udito, il protendersi verso nuove scoperte, il trarre piacere dal passato così come dal presente.
    Ti auguro la gioia della creatività.

    Ti auguro felicità… ma non la felicità che si ottiene chiudendo fuori il mondo. Nemmeno quella di rinnegare il tuo sogno per amor di agiatezza.
    Ti auguro la felicità di fare quello che fai nel migliore dei modi.
    Di correre il rischio di tentare, di correre il rischio di dare, di correre il rischio d’amare.
    Tratta la felicità con gentilezza: è un prestito

    Pam Brown

    Tanti cari auguri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupenda poesia!!
      Un pensiero bellissimo, grazie Alessia!!

      Elimina
  72. I miei pensieri sono con te.
    Squa col fiato sospeso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di aver trovato un tuo messaggio!!
      Grazie :)

      Elimina

Translate

I miei post via mail

Like us on Facebook