22

Pma. Aggiornamenti.

giovedì, maggio 30, 2013

Dopo quasi tre mesi e su mia sollecitazione, sono arrivati i risultati delle millemila analisi fatte, durante la nostra prima ed attualmente unica visita, nel centro di fecondazione assistita di San Paolo.

Gli esami, freschi freschi di lettura, sono questi.
Al solito, ho tradotto i vari termini dal portoghese, spero in maniera esatta. Aka non dovrebbero esserci grandi errori e con l'uso del condizionale, metto le mani avanti.
La maggior parte di voi conosceranno già questi nomi, per chi - invece no, ho messo dei link. Wikipedia Docet.

Per entrambi:

Solo per me:
#4 Cardiolipina
#8 MTHFR [Mutazione C677T - Mutazione A1298C]

Da quello che ho capito, il punto 2, riguarda una malattia presente principalmente in Sudamerica. Ho letto qualcosa a riguardo e onestamente, vorrei non averlo fatto. Dubito che in Italia si faccia questo tipo di esame.
Il già precedentemente discusso MTHFR, al punto 8, era risultato con mutazione eterozigote. Esito che, grazie ai vostri numerosi commenti, sono riuscita a prendere con la dovuta "leggerezza".
Il risultato del punto 7 invece, sempre legato a problemi di trombofilia, non è molto chiaro. Beata ignoranza. I valori di riferimento lo vorrebbero assente, invece è di 1,03. Nelle note c'è anche scritto: "valore minore di 1,15 = assenza di inibitori". Ribeata ignoranza.
Si accettano delucidazioni!! O in alternativa, aspettiamo la chiamata del Dr. Destino. L'onnipotente.
Il resto degli esami sono perfetti. Nessuna anomalia.
Una notizia meravigliosa!!

Ci manca di fare gli esami per l'epatite B, che all'epoca abbiamo lasciato in sospeso, avendo la possibilità di farli tramite assicurazione medica e la - tanto odiata - videoisteroscopia diagnostica.
Poi saremmo pronti.
Saremmo. Non saremo.

Alla luce di tutti questi risultati, il nostro ostacolo è ormai chiaro!!
Lo è stato fin da subito, nonostante lo abbia, sempre e volutamente, omesso.
Faccio sempre così, quando qualcosa mi tocca nel profondo. Soprattutto quando mi tocca indirettamente, andando a colpire invece, con violenza, le persone che amo.
Subentra in me un senso di protezione, che non posso ignorare. Subentra in me un rispetto, che non posso mettere da parte.
Anche adesso, mentre le mie dita premono freneticamente i tasti del pc, non riesco ad arrivare al dunque. Anche quando ho deciso di fare outing, non sono riuscita a tirare fuori, la nostra verità nascosta. 

Il motivo per cui è così difficile per noi concepire naturalmente, è legato ad un numero scarso di spermatozoi.

All'epoca fu immediatamente ovvio, che quei numeri non ci avrebbero lasciato chance. Abbiamo fatto svariati spermiogramma da allora e ogni nuovo esame, non faceva che confermare quelli precedenti.
Poi finalmente, in quel di San Paolo, il test che non lascia dubbi. Quello comprensivo di test di frammentazione.  
Oligoteratozoospermia moderata.
E con l'ennesima conferma sul numero, è arrivata la notizia che quelli presenti sono bellini.
Noto termine medico: Bellini!!
Vitali. Con una motilità progressiva ottima. Con una morfologia accettabile.
La percentuale di frammentazione del dna, è nella norma.
Pochi ma buoni, sarcasticamente parlando.

Da qui la scelta, obbligata, di una ICSI. Che a noi cambia poco. Sarà il biologo poi, a dover fare un lavoretto coi fiocchi, scegliendo il più bello tra i belli!!

Questo è quanto. Per adesso.
Direi anche che va tutto bene, se non fosse che.


"Il bambino comincia in noi molto prima del suo inizio. Ci sono gravidanze che durano anni di speranza, eternità di disperazione."
[Marina Cvetaeva - Lettera all'Amazzone]

ti potrebbero anche interessare

22 commenti

  1. Cari...

    Quando iniziate?


    Un abbraccio cheio de saudade (non bisogna per forza conoscersi di persona per provarla...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elle querida!!
      Bella domanda... E' lì che subentra quel "se non fosse che".
      Scrivo presto a riguardo.

      Ricambio l'abbraccio. Forte, fortissimo... para matar um pouco a saudade.

      Elimina
  2. Marina Cvetaeva...

    Un passo alla volta, un passo alla volta... Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Un passo alla volta mi basta." [Gandhi]
      :)

      Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  3. sul muro della clinica dove ho partorito le mie bimbe c'era scritta una citazione di Ladislas Reymont: Dalla vita alla vita, che cammino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime parole. Niente di più vero.

      Complimenti per il tuo blog. E' un piacere leggerti.

      Elimina
  4. bene, dai, direi che individuato l'unico problema, si puo' solo prendere il toro per le corna :-)


    ma... se non fosse che... che cosa? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto sta proprio nel cominciare.
      Quel "se non fosse che" è un sentimento inatteso, che si è insinuato dentro e che merita un post a parte. Presto.

      Elimina
  5. Ora che sapete trovate lo specialista che vi da più fiducia e che vi possa aiutare al meglio e VIA CON LE DANZE!!!In bocca al lupo..ma cosa vuoi dire con se non fosse che???
    Un abbraccio
    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo specialista c'è. C'è tutto, ormai.
      Manca solo il momento giusto per iniziare!!

      Ricambio l'abbraccio. Grande.

      Elimina
  6. "Il bambino comincia in noi molto prima del suo inizio. Ci sono gravidanze che durano anni di speranza, eternità di disperazione."
    [Marina Cvetaeva - Lettera all'Amazzone]

    oh mamma mia che frase meravigliosa...stasera ne ho bisogno ancora di più.
    il resto, tesoro mio, si supera...un'ICSI è il giusto approccio per voi. Chissà se qualcuno può suggerirvi anche un'IMSI che guarda con una lente di ingrandimento più precisa il singolo spermatozoo, ma va bene...va bene. Andrà bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara!!
      Avevo pensato anche io all'IMSI, ma a detta del Dr. Destino non è necessaria. Vedremo... quando sarà.

      Ti mando oggi stesso la mail. Voglio sapere di te.

      Bella vero la frase??!! E' così nostra.

      Elimina
    2. SI tesoro.
      vera come non mai.
      vera.

      meglio se ritengono nn sia necessaria l'IMSI!!!meglio!

      Elimina
  7. Che dire?
    Quando sarà il momento, lo capirete..
    oddio che frase scontata, scusami.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte le cose sono esattamente così. Semplici e un pò scontate :)
      Ti abbraccio.

      Elimina
  8. Incrocio le dita esperto per voi. Ti abbraccio.
    Raffaella

    RispondiElimina
  9. Ma c'è qualcoa che ci lega...a parte la mutazione...Ma già che le altre stanno ok è una cosa meravigliosa!!!Quando ho sentito che ne avevo 5-6 m'è preso un colpo.. E se la teratozoobattipaglia è moderata è anche buono! Stiamo su strade parallele, più o meno... E che gli incroci possano partire!Tantissima speranza per voi! Ti immagini il cioccolino con una sorellina/fratellino??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero... la strada è quella!! Che se non abitassi in Brasile, magari ci troveremmo pure nella stessa clinica, in quel di Firenze :)
      L'immagine di mio figlio con una sorellina, è quello che più mi da forza in questo cammino.
      Ho scritto volutamente sorellina!! Le persone intorno a me hanno sempre detto che avrei avuto una bambina, tanto da convincermi. Quasi.
      Hanno omesso il caos che avrei dovuto affrontare... ma quelli son dettagli :)
      Ti abbraccio.

      Elimina

Translate

I miei post via mail

Like us on Facebook